lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAmianto, la Dino Compagni va...

Amianto, la Dino Compagni va giù. E rinasce

La scuola di via Sirtori - costruita negli anni ’60 e, come tante altre di quell’epoca in città, realizzata con l’amianto - sarà demolita. Nuovo edificio entro il 2013-2014.

-

La scuola Dino Compagni va giù e rinasce.

LA SCUOLA RINASCE. E rinascerà come una scuola nuova di zecca, costruita secondo i precetti della sostenibilità ambientale. La secondaria di primo grado Dino Compagni, nel Quartiere 2, verrà demolita e ricostruita entro il 2013-2014. Lo ha spiegato il sindaco Matteo Renzi agli studenti durante la visita che ieri mattina, insieme all’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi, ha effettuato all’istituto di via Sirtori.

PROBLEMA AMIANTO. La scuola è stata costruita negli anni ’60 e, come tante altre di quell’epoca in città, venne realizzata con l’amianto, difficilmente eliminabile dato che i pannelli sono presenti sia nella parte interna che in quella esterna. Senza dimenticare che le aule sono di dimensioni ridotte, e pertanto una ristrutturazione della scuola è improponibile. Alla Dino Compagni sono iscritti 545 studenti, divisi in 23 sezioni: i ragazzi stranieri sono 45 pari all’8,2% del totale.

10 MILIONI. La soluzione è quella di realizzare un nuovo edificio nel giardino, che è molto ampio, da sviluppare in altezza. Una volta costruito il nuovo fabbricato si potrà procedere alla demolizione del vecchio. In questo modo i disagi per la gestione scolastica sarebbero quasi inesistenti. L’investimento previsto è di circa 10 milioni di euro, uno dei più ingenti di tutta la legislatura. “La Compagni è scuola di grande livello educativo – ha sottolineato il sindaco Renzi – ma l’edilizia no. La butteremo giù, definitivamente. Ora progetto, poi gara, quindi costruzione in 18 mesi. Garantisco le risorse nel bilancio 2012, ma chiederò grande attenzione ambientale: voglio edifici belli, in classe A, con il massimo risparmio energetico. Le scuole a Firenze devono parlarci di futuro”.

Ultime notizie