martedì, 31 Gennaio 2023
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa riapertura di borgo San...

La riapertura di borgo San Frediano: a che punto siamo

Il piano del Comune per la riapertura di borgo San Frediano: prima verifiche strutturali, poi il via libera alle auto. E infine ai mezzi pesanti e agli autobus

-

- Pubblicità -

Tra circa dieci giorni ci sarà la riapertura di borgo San Frediano a Firenze, chiusa da dicembre per una voragine nella strada. Il via libera sarà soltanto per le macchine. Poi la riapertura coinvolgerà i bussini e la linea 6 di Autolinee Toscane ma tutto ciò se verrà confermato dalle relazioni che non ci sono problematiche di stabilità della strada. E qui ci saranno nuovi approfondimenti con la strumentazione del georadar in modo da capire eventuali criticità. Dopo il cedimento che si è registrato prima di Natale i residenti sono preoccupati e chiedono certezze.

La riapertura di borgo San Frediano e le verifiche del Comune di Firenze dopo la voragine

Prima della riapertura di borgo San Frediano ci sono quindi delle analisi da fare. Sono circa 40 gli immobili con crepe, cantine allagate, appartamenti che tremano ogni qualvolta passa un bus. Logico che ci sia apprensione. I residenti, che nel frattempo si sono costituiti in un comitato, continuano a chiedere che il Comune metta nero su bianco una cosa precisa. Ovvero che non ci sono problemi strutturali.

- Pubblicità -

Intanto l’assessore alla mobilità di Palazzo Vecchio Stefano Giorgetti è intervenuto in Consiglio comunale. “Al momento attuale – ha detto – non ci sono elementi per poter affermare che la strada abbia problemi strutturali. Ma per essere ancor più certi faremo eseguire ulteriori accertamenti con un georadar”. Giorgetti ha detto che la relazione di Publiacqua non ha evidenziato criticità, ma Palazzo Vecchio continua con le verifiche.

I controlli

Prima della riapertura di Borgo San Frediano, sarà completata la video ispezione anche nel tratto da piazza del Nerli a via del Drago d’Oro. Se tutto andrà bene la strada verrà riaperta ai veicoli leggeri. E poi eventualmente a bussini e al numero 6, dopo i controlli dei privati. Tornando alla situazione che c’era prima delle deviazioni per i lavori su ponte Vespucci.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -