domenica, 26 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCarla Fracci, la Toscana dice...

Carla Fracci, la Toscana dice addio alla regina della danza

Carla Fracci si è spenta oggi all'età di 84 anni, la Toscana dice addio all'etoile della danza italiana

-

La Toscana piange Carla Fracci, regina della danza venuta a mancare oggi, a 84 anni. L’etoile era molto legata a Firenze e alla Toscana e aveva anche ricoperto la carica di assessore alla cultura della provincia di Firenze dal 2009 al 2014, oltre ad aver ricevuto le Chiavi della città. Carla Fracci, milanese di nascita, cresciuta professionalmente nell’accademia di danza del Teatro alla Scala, ha interpretato durante la sua lunghissima carriera oltre duecento ruoli e calcato i palcoscenici di tutto il mondo, danzando con le stelle più fulgide del firmamento della danza.

Carla Fracci in Toscana, il ricordo di Pereira: “Ha fatto la storia del ballo”

Cordoglio da parte del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, che “partecipa con immensa tristezza” alla notizia della scomparsa della grandissima Carla Fracci. Il Maggio ha ricordato le presenze della danzatrice sul palcoscenico fiorentino, a partire dal 1964 e fino al 1994 insieme ai più grandi ballerini e coreografi del mondo, fra cui Rudolf Nureyev e Michail Barysnikov. “Perdiamo un’artista molto importante – ha commentato il sovrintendente Alexander Pereira – Ha creato una parte della storia del ballo. Tutti i ballerini, anche quelli di oggi, hanno sempre avuto la sua arte e la sua importanza in mente. Era sempre molto fine: aveva la fragilità della prima ballerina, ma anche la determinatezza della grande artista”. Pereira ha ricordato inoltre che la ballerina classica era un’assidua frequentatrice dei teatri italiani, compreso il teatro fiorentino, e appassionata di musica lirica sempre presente alle prime rappresentazioni.

Toscana, l’addio alla regina della danza, cordoglio di Giani, Nardella e Sacchi

Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha parlato di “regina della danza”, spiegando come Carla Fracci abbia contribuito a creare cultura ed eleganza con la sua attività di danzatrice. Cordoglio anche da parte del sindaco di Firenze Dario Nardella che ha raccontato della sua amicizia con l’etoile: “Nel corso degli anni – ha detto – ho avuto modo di collaborare spesso con lei, coltivando insieme la passione per la buona amministrazione, per la musica, per la cultura che fa crescere il senso di un’appartenenza comune fondata su ciò che dura”. L’assessore alla cultura di Palazzo Vecchio Tommaso Sacchi ha parlato invece una “leggenda” che “con delicatezza e leggiadria infinite ha impresso un segno indelebile nella storia della danza del nostro Paese e del mondo”.

Ultime notizie