venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCaso Ragusa, non è lei...

Caso Ragusa, non è lei la donna avvistata in Liguria

Con la stessa velocità con cui è arrivata la segnalazione, arriva la smentita. La donna avvistata in Liguria a fine aprile, non sarebbe Roberta Ragusa. Si spegne così, di nuovo, la speranza di ritrovarla viva.

-

Con la stessa velocità con cui è arrivata la segnalazione, arriva la smentita. La donna avvistata in Liguria a fine aprile, non sarebbe Roberta Ragusa. Si spegne così, di nuovo, la speranza di ritrovarla viva.

LA DONNA AVVISTATA. Sarebbe una senza fissa dimora, la donna avvistata il Liguria lo scorso 27 aprile dalla titolare di una scuola guida di Pietra Ligure. e da un albergatore di Borghetto, sempre nel savonese. Non si tratta quindi di Roberta, la donna scomparsa da più di quattro mesi da Gello in provincia di Pisa. I carabinieri di Pietra Ligure e della compagnia di Albenga hanno infatti rintracciato la donna avvistata e hanno constatato che si tratta di un’altra persona. La conferma è arrivata anche dagli inquirenti pisani. Il riconoscimento è avvenuto nella trada mattinata di ieri. La speranza di ritrovare Roberta viva, svanisce nel nulla, così com’è scomparsa lei.

LA PANDA VERDE. Si segue ancora con più convinzione, dopo gli ennesimi avvistamenti riscontrati negativi, la pista dell’omicidio. Sul caso, l’unico indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere, resta Antonio Logli, marito di Roberta, che aveva una relazione segreta con la segretaria, babysitter dei suoi figli e ”amica” di sua moglie. Antonio Fusi invece, l’uomo che dichiarò di aver dato un passaggio ad una donna che somigliava molto alla scomparsa nella notte del mistero, non è più iscritto al registro degli indagati. Anche i minimi sospetti su Fusi, 62 anni di Pontedera, sono crollati dopo i risultati della comparazione del Dna. Le tracce biologiche isolate sulla panda del pontederese non appartengono a Roberta.

QUELLA SCRITTA SULL’AGENDA. Quello che resta un indizio importante e da non sottovalutare, è proprio quella scritta lasciata da Roberta sulla sua agenda, un diario in cui era solita annotare le cose da fare in futuro e non avvenimenti accaduti. E allora perchè segnare alla data di martedì 10 gennaio ”Tragedia. Caduta dalle scale della soffitta”?. Perchè annotare una caduta? C’è forse altro da sapere? E perchè tragedia? Nasce spontaneo chiedersi anche se non sia accaduto realmente qualcosa di tragico quel giorno come un incidente provocato e non, appunto, accidentale. Una tragedia che, probabilmente, presagiva qualcosa di ancor più tragico: la scomparsa.

LA LISTA DELLA SPESA. La sera in cui Roberta è svanita nel nulla, senza lasciare sue tracce nel buio della notte tra il 13 e il 14 gennaio scorsi, un altro fatto lascia perplessi: la lista della spesa. Roberta, come ogni venerdì sera, stava annotando su un foglietto le cose da comprare il giorno dopo, per la spesa della settimana. Inizia a stilare la lista con una penna blu, scrivendo chiaramente le varie cose da acquistare. Poi la penna cambia, la scrittura di fa frettolosa e bruscamente si interrompe. Perché? Cos’ha scoperto Roberta? Come ipotizzato dalla criminologa Immacolata Giuliani durante l’ultima puntata di Chi l’ha visto?, forse Roberta mentre stava scrivendo la lista della spesa normalmente, come ogni venerdì, ha scoperto il marito a telefono con l’amante. Così potrebbe aver interrotto la lista per ”spiare” quella conversazione segreta che andava a confermare i suoi sospetti. Poi Logli potrebbe essersi accorto della presenza di sua moglie chiudendo la conversazione. Così Roberta torna alla lista, prende la prima penna che le capita sotto mano e continua a scrivere – si spiegherebbe così il cambiamento di scrittura e di colore. Poi la lista si interrompe, finisce a metà. E’ in quel momento che Logli esce di casa per recarsi ”una mezzoretta” nella sua autoscuola? Se così fosse, Roberta potrebbe essersi infilata le scarpe da ginnastica, continuando ad indossare il pigiama, per seguire il marito e scoprire, finalmente, l’identità della donna. Da quel momento, Roberta potrebbe essere sparita. Cos’è accaduto quella sera?.

L’avvistamento: Roberta Ragusa avvistata anche a Borghetto. E’ ancora viva?

La scritta: Una tragedia ”scritta” sul diario. Il cerchio si stringe?

Ultime notizie