Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo, un 40enne, avrebbe agito spinto dalla gelosia. La vittima, che al momento dei soccorsi era stata trovata con una profonda ferita alla gola, era morto per arresto cardiaco provocato da shock emorragico.

A condurre le indagini sull’omicidio sono stati il commissariato di Empoli e la squadra mobile di Firenze.