“La stima fatta si è dimostrata attendibile. Avevamo previsto un recupero dell’evasione sul finire dell’anno – spiega l’assessore al bilancio Giuseppe Bertolucci – Prima dell’accertamento le risorse non potevano però essere formalmente conteggiate all’interno del bilancio”.

“Con questi dieci milioni di euro – prosegue l’assessore – sosterremo il fondo da 188 milioni per la non autosufficienza che servirà da qui al 2010 a potenziare i servizi per gli anziani. Mentre lo Stato taglia le risorse per il fondo sociale, la Regione potenzia le risorse“.

Questo è il più importante progetto sociale della legislatura, attuato senza ricorrere a nuove imposte. Ad oggi sono 3300 gli anziani non autosufficienti in lista d’attesa per un posto nelle strutture residenziali, per i quali la Regione vuole trovare sistemazione, creando entro l’anno prossimo circa 1300 posti.

Gran parte dei fondi saranno comunque adoperati per l’assistenza domiciliare, che verrà portata a 16 mila persone.