venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDigitale terrestre: dopo un mese...

Digitale terrestre: dopo un mese ancora tv al buio

E' passato più di un mese dall'inizio dello switch-off in Toscana e la ricezione del segnale del digitale terrestre resta ancora critica in molte località.

-

E’ passato più di un mese dall’inizio dello switch-off in Toscana e la ricezione del segnale digitale terrestre resta ancora critica in molte località, dove tanti televisori sono tuttora al buio o presentano problematiche nella visualizzazione dei canali, in particolare Mediaset e La7.

PROBLEMI. La sala operativa regionale resta quindi aperta per raccogliere le segnalazioni di criticità che arrivano sia dagli amministratori locali sia dai singoli cittadini. La difficoltà maggiore adesso è quella di individuare la causa e l’origine delle problematiche legate alla ricezione, distinguendo tra quelle dovute alla mancata accensione dei ripetitori comunali, criticità che va a confermare il censimento che Uncem Toscana aveva fatto prima dello switch-off, individuando le zone in cui i ripetitori locali dovevano essere riattivati. L’altra criticità invece è quella legata, nello specifico, alla ricezione di Mediaset e La7 che presentano problemi nella sincronizzazione fra le reti e che dovranno esser risolti direttamente dalle squadre tecniche dei due gruppi televisivi.

SALA OPERATIVA. “I tecnici della Sala Operativa regionale – ha commentato il presidente di Uncem Toscana Oreste Giurlani – stanno continuando a svolgere un attento lavoro di monitoraggio, procedendo a identificare ogni volta la causa originaria delle problematiche di ricezione e segnalando tempestivamente alle squadre tecniche delle emittenti nazionali le zone di criticità emergenti sul territorio”. Le principali criticità ovviamente, riguardano le aeree periferiche e montane, non i principali centri urbani, e che restano l’obbiettivo principale della sala operativa.

LAMENTELE. Molte le telefonate da parte dei cittadini in cui si lamenta l’impossibilità di ricevere alcuni canali. L’obbiettivo della sala operativa resta quello di riaccendere in modo tempestivo i ripetitori locali, permettendo una visione corretta della televisione, entro Natale. Aggiunge ancora Oreste Giurlani “ci auguriamo pertanto che anche le emittenti nazionali si attivino in tempi rapidi per risolvere le problematicità diffuse dei canali Mediaset e La7”.

Alla ricerca dei canali perduti: i problemi del digitale terrestre

Panico post-switch off. Allo stand della Rai con telecomandi e decoder

Digitale terrestre, dopo il buio la luce. Ecco i canali più pazzi

Digitale, problemi in alcuni comuni

Ultime notizie