lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaEffetto Concordia, il film Titanic...

Effetto Concordia, il film Titanic va a ruba nei videonoleggi

Nei Blockbuster di Firenze il colossal con Di Caprio è introvabile dal giorno della tragedia all'isola del Giglio. Decine le richieste di acquistare il dv.

-

Erano anni che il film Titanic, che consacrò un giovanissimo Leonardo Di Caprio nel lontano 1997, non veniva preso in affitto nei videonoleggi. Dal 13 gennaio, giorno della tragedia della Costa Concordia, è praticamente introvabile.

CACCIA AL TITANIC. Nei Blockbuster di Firenze il colossal di James Cameron va a ruba. “Dal naufragio all’isola del Giglio – racconta A. L., uno dei dipendenti del Blockbuster di via Bracciolini – riceviamo decine di richieste al giorno. Lo stesso accade nelle altre sedi della città”. I cinefili vogliono probabilmente rivivere attraverso il grande schermo gli attimi di angoscia, di terrore e dolore dei naufraghi della nave da crociera che si sta inabissando a pochi metri dalla costa toscana. La caccia al Titanic è però un’ardua missione. Dopo il successo inziale, la pellicola con Di Caprio e Kate Winslet è lentamente scivolata nel dimenticatoio e oggi i Blockbuster ne conservano una sola copia. Chi non è riuscito a trovarlo subito a noleggio, così, ha preferito ordinare il dvd per comprarlo, senza aspettare. “In una settimana – continua A.L. – abbiamo mandato via una decina di ordini. C’è grande impazienza da parte del pubblico di rivedere il film”. Il boom del Titanic, tornato alla ribalta dopo il naufragio della Concordia, è testimoniato anche da un altro dato. Il film  è in testa alla classifica di Terminal Video Italia, il server da cui si riforniscono tutti i videonoleggi d’Italia, Blockbuster e non. Ma non va via come il pane solo il Titanic. Altro colossal molto gettonato in questi giorni nei Blockbuster fiorentini è Poseidon di Wolfgang Petersen, anch’esso ambientato su una nave da crociera coinvolta in un naufragio. Un altro “effetto Concordia”.

Ultime notizie