sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica ELEZIONI/Sfida aperta a Figline, il...

ELEZIONI/Sfida aperta a Figline, il centrodestra punta a Lucca e Arezzo

Rush finale per le sfide elettorali aperte in Toscana. Il 15 e 16 maggio andranno al voto 33 comuni e una sola provincia, quella di Lucca. Ed è proprio su Lucca che il centrodestra punta per un “colpaccio”. Difficili pronostici anche per Figline Valdarno.

-

Rush finale per le sfide elettorali aperte in Toscana. Il 15 e 16 maggio andranno al voto 33 comuni e una sola provincia, quella di Lucca. Ed è proprio su Lucca che il centrodestra punta per un “colpaccio”. Difficili pronostici anche per Figline Valdarno.

nocentiniFIGLINE. Cinque i candidati che si contendono la fascia tricolore, tra cui il sindaco uscente Riccardo Nocentini, che guida la coalizione Pd, Idv-Sel, Sinistra per Figline e Progetto Famiglia. Corre da sola, invece, la Federazione della Sinistra, capitanata da Dmitrij Palagi. Il Pdl, insieme alla Lega Nord, ha scelto come candidata Clara Mugnai, che viene dal movimento Salvate il Serristori. Due donne a capo anche della lista Per Figline-Verdi e Movimento Cinque Stelle (i cosiddetti “grillini”). Da oggi al weekend del voto l’Ufficio Elettorale del Comune di Figline resterà aperto dalle 8 alle 20 (Palazzo comunale, piazza IV Novembre). Nei giorni delle consultazioni sarà attivato anche un servizio di bus-navetta per i cittadini residenti nella frazione di Gaville, il cui seggio non è al momento utilizzabile. E’ già disponibile, invece, la “guida alle elezioni”, un vademecum nel quale sono riassunte le informazioni utili per andare alle urne, disponibile in Comune e nei principali luoghi di interesse della città. Nonché scaricabile online.

PRONOSTICI. La partita di Figline è quanto mai aperta: la rielezione di Nocentini è tutt’altro che scontata, nonostante l’ottimo risultato delle scorse elezioni (che superò con oltre il 64% dei voti). Quest’anno, infatti, sono proliferate liste di sinistra e civiche vicine alla sinistra, mentre il centrodestra si presenta compatto. E’ inoltre probabile che la questione delle Scuole Lambruschini e del loro contestatissimo (anche da Sgarbi) restauro, sia destinata a pesare sul verdetto.

LUCCA. E’ qui che il centrodestra spera di fare il colpaccio: il Comune di Lucca è già in mano al Pdl, come altri comuni del territorio (ad esempio Viareggio), la Provincia invece è governata da Stefano Baccelli, ex Dc e Margherita, ora Pd. Baccelli è ricandidato a capo di una coalizione che va da Pd a Idv, Sel, Federazione della sinistra, Lista civica Cittadini per Baccelli e Pensionati Democratici. L’Udc, invece, si è schierata con lo sfidante, Gabriele Brunini, appoggiato anche da Pdl, Lega Nord, La Destra e da una lista civica. Fino a qualche settimana fa Brunini era presidente nazionale delle Misericordie d’Italia. Api e Fli candidano invece Giuliana Baudone, mentre Psi presenta Graziano Pancetti. Domani il segretario nazionale Pd Pier Luigi Bersani sarà a Viareggio e Lucca per sostenere Baccelli.

AREZZO. Sfida all’ultimo voto anche ad Arezzo, per il rinnovo del Comune, attualmente guidato dal centrosinistra. A sfidare il sindaco uscente Giuseppe Fanfani (Pd), nipote del più celebre Amintore, Pdl, Lega e La Destra schierano l’ex sottosegretario al Welfare Grazia Sestini. A destra si affollano una serie di altri candidati a sindaco, sostenuti da liste civiche e movimenti vari come l’Unione Toscana, nata da una scissione interna alla Lega. Udc, Api e Fli si presentano uniti. Corrono anche i grillini.

GROSSETO. Anche qui Pdl e Lega puntano al ballottaggio, ma la strada è in salita, considerato anche l’appoggio dell’Udc al centrosinistra. Sei i candidati in lizza per la fascia di sindaco, il Terzo polo è appunto spaccato.

alessandro-nannini_normSIENA. Cinque candidati, centrosinistra decisamente favorito nella “roccaforte rossa” di Siena. Il Pd mette in campo Franco Ceccuzzi, sostenuto anche da Idv, Sel, FdS, Riformisti e Siena Futura. Pdl, lega e un paio di liste civiche, invece, contrappongono l’ex pilota di Formula Uno Alessandro Nannini. Il Terzo polo (qui unito) ha scelto invece Gabriele Corradi, padre del calciatore Bernardo. ‘Sinistra per Siena’ candida Laura Vigni, i grillini del ‘Movimento 5 Stelle’ sostengono Michele Pianassi.

faenzimonicapiccolaCASTIGLIONE DELLA PESCAIA. Tra i comuni più piccoli va al voto Castiglione della Pescaia, dopo 10 anni di governo Pdl, guidato dall’onorevole Monica Faenzi, ex candidata alla poltrona di governatore della Toscana contro Enrico Rossi. La lista del Pdl, però, non è stata ammessa alla consultazione elettorale a causa di alcuni errori nella compilazione delle liste. Castiglione si avvia al voto con 2 sole liste: Pd e Idv. E la Faenzi ha già chiesto ai cittadini di disertare le urne.

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto