mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Esplode bombola a gas, palazzina...

Esplode bombola a gas, palazzina semidistrutta

Incidente domestico in una palazzina vicina al centro storico di Carrara. Una bombola di gas è scoppiata causando il crollo del tetto e generando un incendio che ha intossicato tre persone tra cui il proprietario dell'alloggio dove è avvenuta l'esplosione. Lo stabile è stato evacuato e venti persone sono rimaste, attualmente, senza casa. Denunciato per incendio colposo il proprietario dell'appartamento in cui sono divampate le fiamme.

-

Incidente domestico in una palazzina vicina al centro storico di Carrara. Una bombola di gas è scoppiata causando il crollo del tetto e generando un incendio che ha intossicato tre persone tra cui il proprietario dell’alloggio dove è avvenuta l’esplosione. Lo stabile è stato evacuato e venti persone sono rimaste, attualmente, senza casa. Denunciato per incendio colposo il proprietario dell’appartamento in cui sono divampate le fiamme.

DOVE E QUANDO. È successo questa mattina verso le 6 in una palazzina a due piani nel quartiere Caina, vicino al centro storico di Carrara.

IL FATTO. Una bombola a gas è esplosa causando il crollo del tetto ed il semi crollo dell’intero stabile dove sono alloggiate dodici famiglie che sono state immediatamente evacuate per inagibilità della struttura.

INCENDIO COLPOSO. L’esplosione ha causato un incendio che ha intossicato tre persone tra cui un transessuale brasiliano di 39 anni, proprietario del monolocale nel quale la bombola a gas è scoppiata; per lui è scattata la denuncia della Polizia per incendio colposo.

FIAMME. L’uomo, non appena ha visto il fumo e le fiamme divampare nel suo appartamento, è scappato sul pianerottolo cercando di mettersi in salvo, ma rimanendo intossicato ugualmente.

LA SALVEZZA. Grazie all’intervento della Polizia, il brasiliano è riuscito a mettersi in salvo dai vicini che tentavano di aggredirlo ritenendolo colpevole dello scoppio e della conseguente semi distruzione della palazzina.

INTOSSICAZIONE. Oltre al transessuale, sono rimaste intossicate dal fumo nero anche due donne, una di 84 anni e l’altra più giovane di 38 che è svenuta per aver inalato troppa aria non pulita; entrambe le signore sono state portate all’ospedale di Carrara e dimesse con pochi giorni di prognosi.
Anche il transessuale brasiliano è stato portato all’ospedale per effettuare una visita di controllo.

EVACUAZIONE. In seguito allo scoppio, sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco che stanno ancora procedendo a mettere in sicurezza lo stabile semi distrutto dal quale sono state evacuate dodici famiglie per un totale di venti persone.

Ultime notizie

Il testo ufficiale del nuovo Dpcm Draghi (pdf): quando entra in vigore

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: pubblicato sul sito del governo il testo ufficiale in pdf del nuovo Dpcm del governo Draghi, in attesa dell'arrivo in Gazzetta. Ecco quando entra in vigore e quando scade

In zona arancione si va a scuola o no: quando sono aperte le superiori

Scuole superiori aperte o chiuse? Ecco quando si va a scuola in zona arancione, le regole del nuovo Dpcm

Fiorentina, al Franchi arriva la Roma

Verrà ricordato Davide Astori. Possibile il rientro di Amrabat a centrocampo: le probabili formazioni di Fiorentina - Roma

Covid Toscana, casi di nuovo sopra quota mille: i dati del 2 marzo

In 24 ore si contano 1.058 nuovi casi di Covid in Toscana, preoccupanti i dati dei ricoveri in ospedale, oltre 1.100. Oggi si registrano 13 morti