giovedì, 3 Dicembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Esplosione del metanodotto, cresce il...

Esplosione del metanodotto, cresce il numero dei feriti gravi. Scuole chiuse

E' salito a quattro il numero dei feriti più gravi tra i dieci causati dall'esplosione avvenuta ieri a Tresana. Intanto, oggi le scuole resteranno chiuse in sei comuni della Lunigiana: interrotta l’erogazione del gas metano.

-

Esplosione del metanodotto, cresce il numero dei feriti più gravi.

FERITI. E’ infatti salito a quattro il numero dei feriti più gravi tra i dieci causati dall’esplosione di una conduttura di gas metano avvenuta ieri pomeriggio a Tresana, in provincia di Massa Carrara. Una donna che, al momento dell’episodio, si trovava in una delle case distrutte dall’esplosione è stata porata all’ospedale di Genova. Per quanto riguarda gli operai che stavano lavorando al metanodotto, due sono stati ricoverati a Pisa, mentre il più grave a Roma. Già dimessi gli altri sei feriti. 

SCUOLE CHIUSE. Intanto, le scuole resteranno chiuse oggi in sei comuni della Lunigiana. Dopo l’esplosione avvenuta nel comune di Tresana, è stata infatti interrotta l’erogazione del gas metano e non sarà quindi possibile per oggi accendere gli impianti di riscaldamento. Per questo motivo – spiega la Regione in una nota – non ci sarà lezione nelle scuole di Aulla, Fivizzano, Licciana Nardi, Podenzana, Pontremoli e Tresana. La decisione è stata presa ieri, nel corso di una riunione cui hanno partecipato i sindaci dei comuni interessati, i tecnici di Regione Toscana e enti locali, le forze dell’ordine, i rappresentanti della società della salute e i responsabili dell’azienda che gestisce il servizio.

VERIFICHE NELLE ABITAZIONI. Sempre oggi, i tecnici dell’azienda che gestisce la rete verificheranno in tutte le abitazioni il corretto ripristino dell’erogazione del gas. Operazione, questa, per la quale viene richiesta la collaborazione di tutti i cittadini che, da ieri sera devono tenere chiuso nelle proprie abitazioni il rubinetto generale del gas.

Aulla, esplode metanodotto. Dieci feriti, 5 case distrutte

Ultime notizie

Musicability, il crowdfunding per creare un’orchestra inclusiva

Parte la raccolta fondi per finanziare l'Orchestra inclusiva della Toscana, un progetto di formazione musicale mirato a coinvolgere persone con disabilità

La Toscana torna in zona arancione dal 6 dicembre

Domenica 6 dicembre: è questo il giorno in cui la Toscana torna in zona arancione. Una data sospirata e...

Cosa cambia e cosa succede con il nuovo Dpcm dopo il 3 dicembre 2020

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco anticipato, apertura dei ristoranti, palestre e feste in casa. Le anticipazioni e le ipotesi

Spostamenti tra comuni, il nuovo Dpcm di Natale: stop dopo il 3 dicembre

Le regole per le feste natalizie. "Disincentivare gli spostamenti tra regioni e limitare gli spostamenti tra comuni anche in zona gialla", annuncia il ministro della Salute Speranza