lunedì, 18 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Firenze, inflazione in calo: diminuiscono...

Firenze, inflazione in calo: diminuiscono prezzi di alimentari e abbigliamento

La rilevazione, a cura l’Ufficio Comunale di Statistica, si è svolta dal 1° al 21 del mese di agosto su oltre 900 punti vendita

-

In calo l’inflazione a Firenze. La variazione mensile è -0,2% mentre a luglio era -0,3%. La variazione annuale è +2,4% mentre a luglio era +2,5%. La rilevazione, a cura l’Ufficio Comunale di Statistica, si è svolta dal 1° al 21 del mese di agosto su oltre 900 punti vendita (anche fuori dal territorio comunale) appartenenti sia alla grande distribuzione sia alla distribuzione tradizionale, per complessivi 11.000 prezzi degli oltre 900 prodotti compresi nel paniere.

 

ALIMENTARI. A contribuire a questo dato sono stati, rispetto al mese precedente, le diminuzioni registrate nei prodotti alimentari, bevande analcoliche (-0,9%), abbigliamento e calzature (-0,8%) e servizi ricettivi e di ristorazione (-2,3%). In aumento i trasporti (+2,5%). La diminuzione mensile nei prodotti alimentari, bevande analcoliche (-0,9%) è causata principalmente dal calo della frutta (-6,9% rispetto a luglio ma +5,5% rispetto ad agosto 2011) e dei vegetali (-3,8% rispetto a luglio ma +1,4% rispetto ad agosto 2011). In aumento rispetto al mese precedente i pesci e prodotti ittici (+0,7%) che sono in aumento anche rispetto all’agosto 2011 (+1,8%).

ABBIGLIAMENTO E CARBURANTI. Per quanto riguarda i prodotti di abbigliamento e calzature, sono in calo gli indumenti (-1,1%) che risultano in diminuzione anche rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (-1,3%). Nei Trasporti il forte incremento mensile (+2,5%) è dovuto all’andamento registrato nei carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati (+3,7%), al trasporto aereo passeggeri (+20,0%) e al trasporto passeggeri su rotaia (+7,7%). 

RISTORAZIONE E TABACCHI. Tra i servizi ricettivi e di ristorazione sono in diminuzione i servizi di alloggio (-10,0%). I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori sono aumentati dello 0,1% rispetto al mese precedente e sono in aumento del 3,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Calano i prodotti a bassa frequenza di acquisto (-0,1%) come anche i prezzi i prodotti a media frequenza (0,4%). I tabacchi fanno registrare una variazione di +7,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Ultime notizie

Covid in Toscana, 18 gennaio: contagi in calo, aumentano i ricoveri

Dati su contagi di Covid in Toscana aggiornati al 18 gennaio: i nuovi casi positivi e il punto della situazione nel bollettino della Regione

Palestre, quando la riapertura nel 2021: chiuse fino al 5 marzo? Le ipotesi

Dpcm, zona bianca e lezioni individuali. Quando riapriranno palestre e piscine nel 2021: chiuse fino al 5 marzo

Che colore siamo oggi: colori e zona nelle regioni d’Italia (18 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Roboante sconfitta viola a Napoli

La classifica torna a preoccupare