sabato, 27 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaFusti tossici, al via la...

Fusti tossici, al via la seconda fase delle operazioni di recupero

Le operazioni per il recupero dei fusti tossici caduti in mare dal cargo Venezia lo scorso 17 dicembre nelle acqua dell'isola di Gorgona, sono entrate nella seconda fase. Nella prossima, verranno recuperati i 92 fusti già individuati.

-

Il presidente della regione Toscana, tramite il suo profilo Facebook, ha annunciato l’inizio della seconda fase delle operazioni di recupero dei fusti tossici caduti in mare al largo di Gorgona.

SECONDA FASE. “Le operazioni per il recupero dei fusti caduti in mare dal cargo Venezia sono entrate nella seconda fase”, lo ha annunciato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sul suo profilo Facebook, riferendosi alla vicenda del 17 dicembre scorso. “Questa settimana – aggiunge Rossi – una speciale nave è impegnata nella ricerca dei 102 bidoni ancora mancanti”.

IL RECUPERO. ”La prossima settimana inizierà il recupero dei 96 fusti già individuati. Tutto questo monitorando i parametri del mare nella zona coinvolta – prosegue Rossi – Le ultime analisi non segnalavano rischi per la salute. Ma i bidoni devono essere rimossi rispettando i tempi previsti. Ovviamente tutto questo – conclude – lo facciamo pagare all’armatore”.

Leggi anche: Due bidoni di sostanze tossiche dispersi in mare, è allarmeRossi chiede l’intervento del governoRitrovati altri 98 fusti al largo della GorgonaIndagini sul pesce. ”Nessun rischio per la salute umana”

Ultime notizie