venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaGiallo di Torre del Lago:...

Giallo di Torre del Lago: ci sono due arresti

Svolta nelle indagini sulla scomparsa di Velia Claudia Carmazzi e della madre Maddalena Semeraro, le due donne che abitavano a Torre del Lago, in Versilia, di cui non si hanno più notizie dall'agosto scorso.

-

Svolta nelle indagini sulla scomparsa di  Velia Claudia Carmazzi, 59 anni, e della madre Maddalena Semeraro, 80 anni, le due donne che abitavano a Torre del Lago, in Versilia, di cui non si hanno più notizie dall’agosto scorso.

GLI ARRESTI. Questa mattina i carabinieri di Viareggio hanno arrestato Massimo Remorini, l’amico di famiglia che seguiva gli interessi delle due, e la badante Maria Casentini. Le accuse per loto sono di sequestro di persona, maltrattamenti e distruzione di cadavere in concorso. Remorini, detto “lo zio”, è accusato anche di circonvenzione d’ incapace e appropriazione indebita.

DUE INDAGATI. Con l’accusa di favoreggiamento per gli stessi reati è stato denunciato a piede libero Francesco Tureddi, 57 anni, amico del Remorini. Indagato a piede libero anche Giunio Massa, avvocato viareggino di 66 anni, accusato di circonvenzione di incapace e appropriazione indebita in seguito alla compravendita di alcuni immobili e terreni di proprietà delle due donne scomparse.

LA STORIA. Della vicenda si è occupata più volte anche la trasmissione tv “Chi l’ha visto?”. Velia Claudia Carmazzi e la madre vivano  in condizioni di indigenza in due roulotte parcheggiate in un campo di Torre del Lago, dove gli inquirenti  ipotizzano che possano essere stati nascosti i cadaveri.

Ultime notizie