La prima fase, sperimentale, avviata nel corso del 2008, si era conclusa con oltre 160 domande pervenute dalle associazioni di tutta la Toscana, 30 messaggi  radiofonici e 30 messaggi televisivi prodotti, e un elevato livello di soddisfazione da parte di tutti i soggetti coinvolti.

Secondo il consigliere del Corecom e curatore del progetto Michele Magnani, “ se nella prima fase ha vinto l’idea di un territorio regionale ricco di esperienze associazionistiche, la seconda tranche sperimentale intende sviluppare le indicazioni pervenute dalle emittenti e dalle associazioni stesse in un rapporto partecipativo per l’allargamento del raggio d’azione”.

Secondo il presidente dell’Authority toscana Marino Livolsi, “l’autopromozione delle associazioni è un’idea vincente per ottenere un’informazione locale più ricca e variegata”.