Nella maggioranza gli uomini si sono presentati con tanto di camicia e cravatta. L’opposizione dà battaglia contro una mozione per estendere il wifi free nei parchi pubblici: “Così si aumenta l’isolamento delle persone, che staranno attaccate sempre più al cellulare”, scandisce una giovane consigliera.

Siamo a Villa Pallini, in via Baracca, “casa” del Quartiere 5. Tra i banchi del Consiglio siedono oggi dei politici speciali: 24 ragazzi della quarta C del liceo musicale Dante partecipano al progetto di alternanza scuola-lavoro “Consigliere per un giorno” promosso dal Q5. Durante il Consiglio di Quartiere simulato, i ragazzi conoscono da vicino come funziona questa istituzione, proponendo mozioni ed emendamenti, mentre nella seconda fase passeranno dalla teoria alla pratica.

I diretti interessati hanno preso sul serio questo compito: “È una grande responsabilità”, dice Riccardo. “Non ho mai fatto una cosa del genere, un po’ di ansia c’è”, rivela invece Antonio.

Consiglio di Quartiere in “versione junior”

“Il progetto coinvolge due classi del liceo musicale Dante – spiega Cristiano Balli, presidente del Quartiere 5 nella video-intervista de Il Reporter – si tratta di un percorso di cittadinanza per far conoscere le istituzioni amministrative e dall’altra parte per coinvolgere i ragazzi che proporranno iniziative musicali concrete da realizzare sul nostro territorio”.