Denunciati per ricettazione ad appena tre giorni dall’uscita dal carcere. “Protagonisti” dell’episodio due cittadini mediorientali usciti da appena tre giorni dal carcere di Sollicciano, che sono stati colti sul fatto dalla Polizia Municipale alla guida di un ciclomotore rubato e per cui è scattata la denuncia. L’episodio è avvenuto la scorsa notte, quando gli agenti del distaccamento di Porta Romana hanno notato in centro due persone in sella a un ciclomotore Gilera e il passeggero era privo di casco protettivo.

Per questo, i vigili li hanno fermati, dopo un breve inseguimento: dai primi controlli è emerso che nessuno dei due aveva i documenti di identità ed erano assenti anche quelli del ciclomotore. Da ulteriori accertamenti il mezzo è risultato rubato. I due, già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati per ricettazione e mancanza di patentino per la circolazione, oltre alla contestazione delle infrazioni per le violazioni al codice della strada commesse durante il breve inseguimento. Inoltre, a uno dei due cittadini stranieri è stato notificato un invito a presentarsi presso la Questura di Firenze in ottemperanza alle leggi sull’immigrazione. Il ciclomotore sarà restituito al legittimo proprietario.

Sempre gli agenti di Porta Romana, a seguito di alcune segnalazioni, hanno continuato i controlli mirati riguardo alle soste nella ztl con oltre 40 veicoli sanzionati perché sprovvisti di autorizzazione. Sono stati 18 i veicoli sottoposti a bloccaruote o rimossi, mentre 12 auto sono state scoperte parcheggiate in zone riservate ai residenti ztl muniti soltanto di permessi di solo transito.