Pendolari, oltre il 60% usa la ”tariffa Isee”.

IN TRENO. Oltre il 60% dei pendolari toscani – viene infatti spiegato – sta usufruendo delle agevolazioni consentite dall’introduzione della ”tariffa Isee” per gli abbonamenti regionali. I dati, forniti da Trenitalia all’assessorato regionale ai trasporti, dovranno essere consolidati nei prossimi mesi, ma da novembre ad oggi gli abbonati che hanno fatto richiesta per usufruire della tariffa agevolata sono stati oltre il 60% del totale.

REDDITO. La Toscana – viene ricordato – è stata la prima Regione a differenziare le tariffe per il trasporto pubblico locale in base al reddito, prevedendo l’aumento del 20% del costo dell’abbonamento solo per chi ha un reddito più alto.

LA TARIFFA. Dal 1° novembre scorso chi ha un reddito certificato Isee inferiore a 36.151 euro può usufruire della ”tariffa Isee”, rimasta invariata rispetto alla precedente e dunque inferiore del 20% rispetto a quella attuale. La ”tariffa Isee” è valida per gli abbonamenti ordinari (annuali, mensili o settimanali) e per gli abbonamenti Pegaso (intermodali, cioè  treno e autobus), ma non per i biglietti singoli.

SU GOMMA. Oltre che per il servizio ferroviario regionale, questa tariffa – ricorda la Regione – è valida anche per il servizio di trasporto su gomma lungo le linee regionali, cioè quelle linee che attraversano più province e che prevedono tratti autostradali.