giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaIncubo al Camping Michelangelo, tenta...

Incubo al Camping Michelangelo, tenta uno stupro col volto coperto di grasso

Si è presentato alla reception del Camping Michelangelo con il volto coperto di grasso nero e un cappellino calcato sulla testa e ha cominciato a importunare una dipendente della struttura. E' cominciato così l'incubo per la ragazza, salvata dal provvidenziale intervento di due amici.

-

Si è presentato alla reception del Camping Michelangelo con il volto coperto di grasso nero e un cappellino calcato sulla testa e ha cominciato a importunare una dipendente della struttura. E’ cominciato così l’incubo per la ragazza, salvata dal provvidenziale intervento di due amici.

MERENDINE E MOLESTIE. Inizialmente, erano circa le 21, il ragazzo ha cercato di ingraziarsi la giovane (27 anni) offrendole bibite e merendine. Vedendo che i tentativi non attaccavano, è passato alle esplicite molestie sessuali. Si è introdotto con prepotenza dentro la struttura, impedendo alla vittima ogni via di fuga e ha tentato di aggredirla. Aveva già cominciato a sbottonarsi i pantaloni quando sono intervenuti due amici della ragazza, avvertiti dal compagno di lei, con cui era riuscita a mettersi in contatto prima che la situazione precipitasse.

BOTTIGLIATE. I due sono riusciti a fatica ad allontanare l’aggressore, il quale ha preso una bottiglia e l’ha scagliata in pieno viso ad uno dei due, ferendolo al volto. Solo dopo essere riusciti a metterlo in fuga, i tre hanno chiamato il 113.

SPACCIO. Le volanti hanno rintracciato l’aggressore per strada, poco lontano dal campeggio, con il volto ancora sporco di grasso. Si tratta di un fiorentino di 23 anni, finito in manette per violenza sessuale aggravata dal mascheramento e per sequestro di persona. In tasca aveva 12,65 grammi di marijuana, quantitativo rilevante, che ha fatto finire il suo nome anche sul registro degli indagati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che per lesioni aggravate ai danni di uno dei due ragazzi intervenuti in soccorso della ragazza. Il giovane soccorritore è stato ricoverato in ospedale con 5 giorni di prognosi.

Ultime notizie