giovedì, 8 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica La scuola e il confronto

La scuola e il confronto

La risposta alla tesi del giornale l'avvenire sulla liberta' scolastica e l'edudcazione

-

Credo che se la sua tesi fosse in qualche modo accolta avremmo un pullulare di scuole di varia ispirazione: da quelle padane a quelle buddiste, da quelle vegetariane a quelle musulmane. Ma, a parte le difficoltà di applicazione pratica, quello che proprio non mi trova d’accordo è l’impostazione teorica. Non vorrei esagerare ma questa impostazione mi sa di steccato, di recinto, persino di ghetto.

È sacrosanto che i genitori educhino i figli partendo dai propri valori, ma per questo penso che l’ambito familiare basti ed avanzi. La scuola, e io sono un convinto sostenitore di quella pubblica, credo dovrebbe essere anche un luogo di incontro, di contaminazione con realtà, esperienze culture diverse.

Questo non vuol dire che nella scuola debba essere trascurata la cultura, l’identità e persino la religione più diffusa nel nostro paese (che della nostra identità culturale è parte integrante): ma dividere i bambini e i ragazzi in base alle credenze dei genitori credo sia un grave errore.

Ultime notizie

Piazza Nencini? No, a Firenze sud c’è piazza del Bandino

Nasce l’idea di intitolarlo a Gastone Nencini, ma il nome di quello slargo è uno solo per tutti: piazza del Bandino. Adesso lo sarà anche nelle carte del Comune di Firenze

5 cose da sapere sulla mostra di Tomás Saraceno a Firenze

Ultimi giorni per vedere la mostra "Aria" di Tomás Saraceno nelle stanze del fiorentino Palazzo Strozzi. 5 curiosità e informazioni utili per la visita

Giornate Fai d’autunno 2020: a Firenze e in Toscana 35 luoghi aperti

Da un micro-teatro, alla quercia monumento, fino a 3 vagoni da Oscar. I più interessanti luoghi da visitare in Toscana per le Giornate Fai di autunno, che nel 2020 si svolgono su 2 weekend

Eugenio Giani è presidente della Regione Toscana, presto la nuova giunta

A metà ottobre i nomi degli assessori della giunta regionale. Giani è diventato ufficialmente presidente della Toscana