mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Magro Natale, i toscani spendono...

Magro Natale, i toscani spendono il 7% in meno dell’anno scorso

Sarà un Natale ancor più magro dell'anno scorso. In Toscana i consumi calano del 7,5%, ma crescono le spese per i giocattoli e per l'abbigliamento per i bambini (+4%). Meno viaggi e più brevi: saranno feste casalinghe per la maggior parte dei toscani. E anche il capodanno si festeggia in città.

-

 

Sarà un Natale ancor più magro dell’anno scorso. In Toscana i consumi calano del 7,5%, ma crescono le spese per i giocattoli e per l’abbigliamento per i bambini (+4%). Meno viaggi e più brevi: saranno feste casalinghe per la maggior parte dei toscani. E anche il capodanno si festeggia in città.

SHOPPING. Secondo le stime delle prime due settimane di shopping natalizio, quest’anno i consumi caleranno ancora rispetto allo scorso dicembre. I dati emergono da una ricerca SWG srl, commissionata da Confesercenti. In compenso i toscani non hanno intenzione di tagliare sui regali per i più piccoli.

TREDICESIMA. Se gli acquisti sono in calo è un po’ colpa anche della tredicesima, che a sua volta diminuisce. Quest’anno sarà di 1 miliardo e 200 milioni di euro. Più leggera del 2,3% dello scorso anno a causa dei riflessi relativi alla riduzione dei livelli di occupazione, mobilità, precariato. E la maggior parte sarà assorbita da bollette, mutui, arretrati e via dicendo, lasciando poco o nulla alle strenne.

REGALI. Ma insomma alla fine chi decide di comprare, cosa compra? Cibi e vino e spumante svetteranno in testa alla lista degli acquisti natalizi, trascinando verso l’alto anche altri prodotti tipici e quelli made in Italy: verso di essi si orienta quasi un terzo dei toscani. Ed ancora: i laureati preferiscono prodotti tecnologici (Ipod, mp3 e accessori per il pc) e viaggi, elettrodomestici e mobili stanno in cima ai pensieri di impiegati e quadri.

VACANZE. La Cenerentola delle festività saranno i viaggi in flessione dell’8%. Tiene il Natale, soprattutto per il ricongiungimento delle famiglie, mentre il calo si concentrerà sul capodanno (-6%). Sono in molti coloro che hanno deciso di passarlo nelle piazze della propria città. Il numero dei giorni di vacanza, poi, cala per tutti, passando da 6 a 5. Anche se poco meno della metà degli intervistati ammette di concentrarlo in 2 o 3 giorni al massimo.

GIOVANI. A fare le valigie saranno i più giovani e coloro che hanno profili professionali più alti. Il 77% resterà in Italia (+6%) , il 16% andrà in una capitale europea. La spesa media per qualche giorno di vacanza sarà di 8/900 euro.

Ultime notizie

Covid Toscana, sono i 1.163 nuovi casi: i dati del 3 marzo

I dati del bollettino Covid della Toscana del 3 marzo: casi di nuovo sopra quota mille, percentuale positivi al 4,67%

A che ora chiudono i bar e fino a quando sono aperti per l’asporto

Il nuovo Dpcm Draghi stabilisce a che ora chiudono i bar e i ristoranti dal 6 marzo: ecco quando possono stare aperti e le novità per gli orari dell'asporto

Centri commerciali aperti o chiusi sabato e domenica: cosa dice il nuovo Dpcm

Shopping a ostacoli. In zona bianca, gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali anche per il nuovo Dpcm Draghi. Quando riapriranno?

Quante persone possono partecipare ai funerali in zona gialla, arancione e rossa

Funerale in zona gialla, arancione o rossa, le regole anti-Covid: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe agli spostamenti secondo il Dpcm