venerdì, 22 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Mascherine, stop alla distribuzione nei...

Mascherine, stop alla distribuzione nei supermercati in Toscana

Le mascherine, sempre gratis, non saranno più consegnate nei supermercati: da lunedì la distribuzione in Toscana sarà solo nelle farmacie

-

Da lunedì 27 aprile si fermerà la distribuzione di mascherine nei supermercati della Toscana: continueranno a essere consegnate ai cittadini, sempre gratis, ma solo nelle farmacie e attraverso i Comuni. Così ha deciso la Regione Toscana e il presidente Enrico Rossi lo ha comunicato con un videomessaggio su Facebook.

Si ferma la distribuzione di mascherine nei supermercati della Toscana

La campagna di distribuzione di mascherine in Toscana era partita con gli 8,5 milioni di dispositivi consegnati attraverso i Comuni. All’inizio di questa settimana è stato dato avvio poi alla distribuzione di mascherine nei supermercati, gratis per tutti i cittadini.

Da lunedì a venerdì ne sono state consegnate 10 milioni attraverso supermercati e farmacie. “Un dato unico nella storia della nostra regione e nel panorama nazionale”, ha sottolineato Enrico Rossi.

Oggi però sarà l’ultimo giorno per i supermercati: da lunedì la distribuzione delle mascherine in Toscana continuerà, ma solo nelle farmacie e attraverso le iniziative organizzate dai Comuni.

Rossi: “Un successo della salute e dell’uguaglianza”

Ciò non significherà ha garantito Rossi, una minore disponibilità di dispositivi. “Non c’è motivo di avere ansia”, ha detto. “Sappiamo che potrebbero crearsi disagi e assembramenti, occorrerà avere un po’ di pazienza. Ma non lasceremo nessuno da solo“.

“I Comuni – ha continuato Rossi – continueranno a garantire un flusso di mascherine, persona per persona, casa per casa, rivolgendosi in particolare alle persone anziane. Può darsi che ci saranno esaurimenti delle scorte presso quella o l’altra farmacia. Ma arriveremo a tutti e presto la situazione si assesterà: sarà un successo della salute e dell’uguaglianza”.

Mascherine gratis a Firenze: distribuzione nei supermercati, l’elenco

Le mascherine made in Tuscany

Basti pensare che, secondo i dati riferiti dal presidente della Regione, circa un sesto dello stock totale è rimasto nei magazzini, un dato dovuto alla differente affluenza di cittadini da una farmacia all’altra. I 13 magazzini farmaceutici che riforniscono le farmacie della Toscana si stanno attrezzando per questo flusso straordinario di colli in entrata e per riequilibrare le disponibilità di tutti i negozi.

Le mascherine, ha aggiunto Rossi, sono prodotte in grande parte in Toscana. La regione oggi ha una capacità di produzione propria di 1,5 milioni di pezzi al giorno.

Mascherine nelle farmacie, avanti con la distribuzione per cognome

È “solo un suggerimento”, ha detto Rossi. Ma la distribuzione di mascherine nelle farmacie della Toscana potrebbe avvenire secondo il criterio alfabetico. Lunedì, primo giorno della consegna, per tutti i cognomi dalla A alla L. Martedì per tutti quelli dalla M alla Z. E così via nei giorni a venire, alternando i giorni.

Ultime notizie

Posso tornare a casa dopo le 22? Le regole del Dpcm per il rientro nell’abitazione

Quando è consentito il rientro alla propria abitazione durante il coprifuoco: dopo una cena da amici si può tornare a casa, anche se sono passate le 22 o si rischia una multa?

Decreto ristori 5: quando esce il testo e quando arriva in Gazzetta Ufficiale

Dal bonus per lo sport al superamento dei codici Ateco per il contributo a fondo perduto: quando esce il testo del decreto ristori 5, il primo (e forse l'unico) provvedimento economico Covid che arriva nel 2021

Zona arancione e rossa, visite ai congiunti: si può andare fuori comune?

Si possono vedere i congiunti che abitano in Comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa? Le regole per gli spostamenti e le deroghe introdotte dal decreto Covid di gennaio 2021

Toscana, zona gialla fino a quando: rischio arancione nel weekend?

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: la conferma o meno del colore arriverà alle porte del fine settimana