giovedì, 1 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Minacciano i gestori e tentano...

Minacciano i gestori e tentano di rapinare un impianto sportivo

Hanno chiesto una sigaretta, poi hanno preteso tutto l'incasso, minacciando due volontari che gestiscono il chiosco con una bottiglia di vetro. Protagonisti due peruviani ubriachi: uno di loro era minorenne. Una delle vittime è stata colpita al volto. Ecco dove successo.

-

Hanno tentato di rapinare un impianto sportivo, al momento della sua chiusura. Protagonisti due giovani sudamericani: uno di loro è minorenne.

VIA DOSIO. E’ successo intorno alla mezzanotte di ieri in via Dosio, quando due cittadini peruviani di 22 e 17 anni, completamente ubriachi, si sono avvicinati a due volontari che gestiscono il chiosco interno alla struttura bottiglia di birra alla mano: alla richiesta di una sigaretta è rapidamente seguita la pretesa di farsi consegnare tutto l’incasso, minacciando le vittime proprio con la bottiglia.

L’AGGRESSIONE. Al rifiuto dei due volontari, gli stranieri sono passati alle vie di fatto, colpendo al volto uno degli addetti al bar (sette i giorni di prognosi per lui). L’altro, però, ha subito allertato il 113, e le volanti prontamente intervenute hanno bloccato i due giovani sudamericani in fuga. Entrambi sono finiti in manette per tentata rapina aggravata e lesioni.

Ultime notizie

Test antigenico e tampone rapido Covid, come funzionano e come si fanno

Dopo porti e aeroporti è in arrivo anche a scuola, ma cos'è, come viene fatto e come funziona il test rapido antigenico per il Covid

Vaccino antinfluenzale 2020-2021 in Toscana: quando e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Concorso straordinario scuola 2020: il calendario delle prove, tutte le date

Quando si terranno i test per i docenti precari delle scuole medie e superiori

Gli effetti del coronavirus su Firenze (e le prospettive per il futuro)

Dall'overturism all'azzeramento dei flussi. I problemi dell'export e la zavorra della burocrazia. Intervista al professor Aiello, economista e docente dell’Università di Firenze