domenica, 17 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Minacciavano vittime con coltello alla...

Minacciavano vittime con coltello alla gola, arrestata coppia di rapinatori

In manette una 40enne fiorentina e un ventenne tunisino. In pochi giorni avevano messo a segno tre rapine con lo stesso modus operandi: la donna avvicinava le vittime, l'uomo le minacciava con un coltello e poi le derubavano.

-

Lei avvicinava le vittime, in genere uomini, con futili pretesti. Lui sbucava dal nulla e puntava loro un coltello alla gola. Poi le derubavano di tutto ciò che avevano, scappando in seguito in sella a una bici.

IN MANETTE COPPIA DI RAPINATORI. E’ finita in manette una coppia di rapinatori composta da una 40enne fiorentina e da un ventenne di nazionalità tunisina. A porre fine alle loro incursioni – tre i colpi messi a segno nel giro di pochi giorni – è stata la denuncia dell’ultima vittima, che ha fornito alla polizia di Firenze una descrizione accuratissima dei due malviventi.

COLTELLO ALLA GOLA. La vittima è un giovane di 21 anni originario di Prato,  derubato dalla coppia la notte scorsa in viale degli Olmi. Il giovane era a bordo della sua auto quando – ha raccontato – la donna lo ha avvicinato. Subito dopo il ragazzo nordafricano gli  ha puntato un coltello alla gola, provocando la reazione di difesa del giovane che è rimasto ferito ad una mano, e si è fatto consegnare portafoglio (con 90 euro) e cellulare. Dopo la rapina, i due sono scappati a bordo di biciclette nere. 

LE INDAGINI. Immediata la richiesta di aiuto del giovane. Dalla sua descrizione gli agenti hanno intuito di avere a che fare con volti già noti alle forze dell’ordine, con una coppia con precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti. Raggiunta la loro abitazione, la polizia ha rinvenuto il bottino della rapina e una sim card appartenente a un ragazzo calabrese che – contattao telefonicamente dagli agenti – ha raccontato di aver subito una rapina effettuata con le stesse modalità pochi giorni prima.

I PRECEDENTI. Proprio a causa dell’identico modus operandi ai due è stata attribuita una terza rapina avvenuta a fine agosto ai danni di un 50enne fiorentino che nell’occasione è rimasto ferito al fianco e a una coscia dal fendente. La donna ed il giovane tunisino sono adesso al carcere di Sollicciano.

Ultime notizie

Roboante sconfitta viola a Napoli

La classifica torna a preoccupare

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)