giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaMorosini, stop di 6 mesi...

Morosini, stop di 6 mesi al vigile che ostacolò l’ambulanza

E' stato sospeso per sei mesi, il vigile urbano responsabile di aver ostacolato con l'auto di servizio, l'accesso all'ambulanza allo stadio, durante i soccorsi a Piermario Morosini, morto durante la partita del 14 aprile.

-

E’ stato sospeso per sei il vigile urbano responsabile di aver ritardato l’accesso dell’ambulanza allo stadio, durante i soccorsi a Piermario Morosini.

L’OSTACOLO. L’ufficio provvedimenti disciplinari del comune di Pescara, ha adottato la pena massima prevista dal regolamento, nei confronti del vigile urbano che avrebbe ostacolato l’accesso dell’ambulanza allo stadio. Il mezzo di servizio del maggiore della polizia municipale era infatti parcheggiato in una zona d’intralcio. L’ambulanza doveva entrare in campo per soccorrere Piermario Morosini, il calciatore del Livorno morto durante la partita contro il Pescara, lo scorso 14 aprile.

LA TRAGEDIA. Il dramma del 25enne centrocampista del Livorno, è andato in scena a Pescara il 14 aprile scorso, durante la partita del campionato di serie B. Al 31esimo minuto del primo tempo, Morosini ha avuto un malore – probabilmente causato da una miocardite – e si è accasciato a terra. Dopo essere stato soccorso in campo, è stato trasferito all’ospedale da un’ambulanza arrivata in ritardo a causa di un auto della polizia municipale che le ostacolava il percorso. La partita è stata interrotta e rimandate le sfide della serie A in segno di lutto e rispetto per la tragica morte del giovane centrocampista. La maglia numero 25 è stata ritirata per sempre dal Livorno.

Ultime notizie