giovedì, 5 Agosto 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNatale, via libera agli spostamenti...

Natale, via libera agli spostamenti tra piccoli comuni

Dietrofront del governo. A Natale, Santo Stefano e Capodanno saranno permessi gli spostamenti tra piccoli comuni o all'interno delle province

-

Non ci sarà il “liberi tutti” e le poche deroghe riguarderanno solo chi abita nei centri minori. Gli spostamenti tra comuni saranno consentiti nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno, il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio, ma solo tra i piccoli comuni: piccoli per davvero, da meno di 5 mila abitanti, mentre sembra tramontata l’ipotesi di consentire la libera circolazione all’interno delle province.

Più volte invitato a rivedere le restrizioni introdotte dal Dpcm 3 dicembre per le tre giornate festive, il governo ha deciso di lasciare al parlamento la facoltà di rivedere i limiti di queste restrizioni. Per Natale alcuni spostamenti tra comuni, specialmente tra i comuni piccoli, saranno consentiti. Resta da capire quali, di preciso.

Spostamenti sì, ma tra piccoli comuni: le regole per il Natale

A chiedere una modifica dei divieti rafforzati previsti per i tre giorni festivi erano stati in primis l’opposizione e molti sindaci, ma l’ipotesi era appoggiata anche da alcuni esponenti della maggioranza parlamentare. Tra i sostenitori della possibilità di consentire gli spostamenti anche a Natale si sono aggiunti poi anche alcuni esponenti del governo stesso, come il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova.

In attesa del provvedimento

In un primo momento si era fatta strada un’ipotesi più concessiva, che avrebbe aperto agli spostamenti liberi all’interno delle province. Possibilità che sembra ormai tramontata. Le immagini delle vie dello shopping affollate nel fine settimana hanno risvegliato le preoccupazioni per una terza ondata, tanto che si lavora a un mini lockdown a Natale e nei prossimi giorni festivi.

Ora tutto sta nell’interpretazione del parlamento, a partire dal Senato. Se gli spostamenti saranno consentiti, il punto è stabilire cosa si intende per piccoli comuni: è all’analisi una mozione della maggioranza che considera piccoli i comuni al di sotto dei 5 mila abitanti, con uno spostamento massimo di 30 chilometri consentito.

Non sono invece previsti allentamenti per quanto riguarda il coprifuoco dalle ore 22 alle 6.

 

Ultime notizie