giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaOmicidio-suicidio a Cecina, forse un...

Omicidio-suicidio a Cecina, forse un raptus di gelosia

Potrebbe essere stata la gelosia alla base della tragedia scoperta ieri a Cecina, i corpi senza vita di marito e moglie trovati in casa dal figlio 16enne al rientro dalla festa di compleanno in discoteca.

-

Gli inquirenti sono al lavoro per far luce su quanto avvenuto a Cecina, dove sono stati ritrovati i cadaveri di due coniugi nella loro abitazione.

OMICIDIO-SUICIDIO. Subito l’ipotesi più accreditata è stata quella dell’omicidio-suicidio. E ora si cerca di capire quale possa essere stato il movente che avrebbe scatenato la furia dell’uomo.

GELOSIA. Secondo gli investigatori, non è da escludere l’ipotesi della gelosia come movente che avrebbe spinto l’uomo, un 49enne, ad uccidere la moglia di 46 anni. Forse, secondo gli inquirenti, l’uomo temeva che la moglie lo tradisse, e potrebbe essere stato questo a spingerlo a compiere il suo gesto. Dopo l’omicidio, il 49enne si sarebbe poi tolto a sua volta la vita.

L’ARMA. Per compiere il gesto, l’uomo avrebbe usato una pistola di sua proprietà, una calibro 40 di fabbricazione tedesca.

LA SCOPERTA. A rendere ancora più tragica la vicenda è stato il mondo in cui sono stati scoperti i cadaveri dell’uomo e della donna, trovati dal figlio 16enne rincasato dopo aver festeggiato il compleanno in discoteca.

Ultime notizie