Parchimetri troppo lontani. Nessuna monetina in tasca. Da oggi queste scuse non potranno più essere utilizzate. Per pagare il parcheggio basterà un semplice sms. È stata infatti approvata ieri dal consiglio comunale una mozione proposta dai consiglieri Luca Pettini, Anna Soldani, Daniele Baruzzi, Gregorio Malavolti, Leonardo Pieri, Mbaye Diaw, Giovanni Varrasi e Lorenzo Marzullo che prevede la possibilità, come già avviene in altre città, di pagare la sosta con un messaggino del cellulare.

“Rendere la nostra città realmente vivibile a tutti è uno degli obiettivi del nostro gruppo – commentano i consiglieri de La Sinistra – . Le regole vanno rispettate perché permettono di rendere la città vivibile a tutti, ma va resa la vita più facile a chi rispetta le regole. La tecnologia consente questo e va sfruttata appieno. Con l’applicazione del dispositivo della mozione approvata ieri dal consiglio comunale verrà introdotta anche a Firenze la possibilità di pagare la sosta con il cellulare”.

Questo sistema è già stato introdotto in altre città italiane grandi e piccole (da Torino a Pisa, da Milano a Roma, a Ivrea). E si basa, con piccole varianti, sul fatto che l’utente si abbona al servizio in modo da rendere riconoscibile il proprio mezzo e si dota di un credito mediante un “borsellino elettronico” ricaricabile oppure mediante l’associazione della propria carta di credito. A questo punto basta inviare un sms ad un numero prestabilito all’inizio ed alla fine della sosta. In questo modo, tra l’altro, si può pagare esattamente per il tempo effettivo di sosta.

“È da tempo che lavoriamo perché siano messe a disposizione degli utenti forme di pagamento automatizzate – proseguono i consiglieri comunali – . Anche grazie al nostro impegno sono stati abilitati i pagamenti con carte presso i parcheggi di struttura ed è da tempo possibile pagare le multe online con una carta di credito attraverso il sito della polizia municipale. I prossimi aspetti di cui ci occuperemo saranno il pagamento online, come avviene da qualche settimana per il comune di Pisa, per i permessi temporanei di accesso alla ztl, i permessi per i bus turistici ed il rinnovo dei permessi per le zcs e ztl direttamente online. Senza alcuna coda”.