venerdì, 25 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Pitti e Tornabuoni pedonali, ''Ataf...

Pitti e Tornabuoni pedonali, ”Ataf perderebbe 2-3 milioni di euro”

Pedonalizzazione di via Tornabuoni e piazza Pitti, dopo la proposta lanciata dal sindaco Renzi e il sopralluogo con il comandante della municipale e il presidente di Ataf, la città continua a dividersi sull'ipotesi. E gli stessi autisti di Ataf non ci stanno.

-

 

Pedonalizzazione di via Tornabuoni e piazza Pitti, dopo la proposta lanciata dal sindaco Renzi e il sopralluogo con il comandante della municipale e il presidente di Ataf, la città continua a dividersi sull’ipotesi. E gli stessi autisti di Ataf non ci stanno.

COSTI. “Pedonalizzare anche via Tornabuoni e piazza Pitti – dichiara Americo Leoni della Faisa Cisal – significa allontanare ulteriormente i mezzi pubblici dal centro e lasciare a piedi una zona popolosa, allungando ancora di più i nostri tragitti”. Così facendo “aumenterebbero solo i costi, mentre l’utenza diminuirebbe”, sostiene Leoni, provocando una perdita quantificabile in “due o tre milioni di euro”.

ABBONAMENTI. Secondo Leoni gli abbonamenti sono già diminuiti con la pedonalizzazione di piazza Duomo. “Il debito Ataf è di 12 milioni e il bilancio in pareggio dell’azienda – continua – è riferito solo al 2010. Se si aggiungono altri due o tre milioni di mancati introiti, Ataf rischia di chiudere. Il sindaco rifletta su questo”.

”NUMERI BUONI PER IL LOTTO”. Non si è fatta attendere la replica del presidente Ataf Filippo Bonaccorsi. “Le ipotetiche perdite di soldi causa pedonalizzazione sono completamente campati in aria – dichiara – i numeri dei sindacati sono buoni per il lotto”. Secondo il presidente Ataf l’operazione sarebbe invece pro Ataf. “Anche al tempo della pedonalizzazione del Duomo – continua – il solito sindacato, che era lo stesso contrario a far salire le mamme con i passeggini aperti sui bus, sparò numeri a casaccio di perdite vertiginose nei conti e disastroso calo dei passeggeri. Invece nel 2010 abbiamo aumentato i passeggeri del 3% rispetto al 2009 e sempre nel 2010 abbiamo chiuso il bilancio in pareggio, cosa che non accadeva da 58 anni”. Ma “i numeri inventati – avverte Bonaccorsi – hanno le gambe corte, anzi cortissime”.

SONDAGGIO. Il nostro sondaggio, lanciato tra i fan e gli amici di Facebook di IlReporter.it, ha invece registrato un netto favore dei cittadini nei confronti dell’ipotesi di aree pedonali in piazza Pitti e via Tornabuoni. La consultazione va avanti su Facebook.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin