Sport protagonista in Palazzo Vecchio, dunque. Il riconoscimento per il Premio Firenze Sport consiste in una targa raffigurante la statua della Vittoria di Michelangelo, posta nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio. Questo l’elenco dei premiati: il tiratore Niccolò Campriani (atleta uomo), l’allenatore della Canottieri Comunali Marco Guazzini (tecnico), la velocista Audry Alloh (atleta donna), il saltatore con l’asta Claudio Stecchi (atleta giovane), la Ciatt tennistavolo (squadra), il giornalista Benedetto Ferrara (giornalista sportivo), il presidente della Fiorentina Andrea Della Valle (dirigente), la Mabo (sponsor).

“L’Amministrazione Comunale – ha sottolineato l’assessore allo sport Eugenio Giani – fin dal momento del suo insediamento ha deciso di istituire un riconoscimento per quei personaggi che, attraverso lo sport, hanno dato lustro alla città. Il premio Firenze Sport taglia il traguardo della decima edizione e anche quest’anno abbiamo deciso di comune accordo col Coni di far coincidere questo evento con la Giornata Olimpica, per premiare assieme atleti, dirigenti e società che si sono distinti nel corso dell’anno”.

Nell’ambito della Giornata Olimpica, organizzata dal comitato provinciale del Coni, saranno assegnati il Premio Fair-Play – con cui si celebrano il personaggio o la società sportiva che hanno compiuto un gesto di correttezza sportiva – andrà quest’anno alle formazioni Esordienti di Virtus Firenze e Sporting Grassina, il Premio Giordano Goggioli sarà assegnato al presidente nazionale dell’Uisp Filippo Fossati, il Premio “Una vita per lo sport” ad Aldo Bellagambi ed il Premio “Aldo Capanni le Radici e le Ali” a Roberto Luigi Quercetani.