lunedì, 20 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaProfughi in Toscana: braccio di...

Profughi in Toscana: braccio di ferro con il Governo

Rossi dice no al campo profughi a Coltano, proponendo una strategia tutta toscana. Intanto oggi pomeriggio presidio davanti all'area di Coltano.

-

Rossi dice no al campo profughi a Coltano, proponendo la strategia dell’accoglienza diffusa. Un’idea che il governatore della Toscana presenterà oggi al ministro Maroni. Intanto è annunciato un presidio davanti all’area di Coltano, dove è prevista la creazione di una tendopoli per i proughi sbarcati in queste settimane a Lampedusa.

500 PROFUGHI NELLA TENDOPOLI TOSCANA. Ancora non c’è nulla di ufficiale, ma l’ipotesi di una tendopoli a Coltano, vicino Pisa, continua a far discutere. Nell’area che in passato ha ospitato un centro radar Usa ”saranno allestite circa 75 tende per accogliere complessivamente circa 500 rifugiati”’, ha svelato ieri Dario Campera, membro della segreteria regionale Fns-Cisl al termine della riunione tecnica dei vigili del fuoco dopo il sopralluogo nella zona.

IL NO DI ROSSI. Un’ipotesi bocciata dal presidente della Regione Enrico Rossi, che ieri si è confrontato con il sistema toscano delle autonomie. Il governatore ha proposto invece di accogliere i migranti in strutture più piccole, diffuse in Toscana e gestite dal volontariato e dalle istituzioni locali.  “Noi siamo per un federalismo cooperativo e responsabile – ha commentato Rossi – non ci rifiutiamo di fare il nostro dovere e vogliamo affrontare questa importante prova di governo. Per questo ci vogliamo assumere la responsabilità di auto-organizzarci e proponiamo un nostro modello”.

INCONTRO A ROMA. La proposta Toscana arriverà oggi sul tavolo del ministro dell’Interno Roberto Maroni e poi sarà portata all’esame, durante il pomeriggio, della Conferenza Stato Regioni.

PRESIDIO IN TOSCANA. Intanto continuano le proteste a Pisa. Per questo pomeriggio è stato annunciato un  presidio davanti all’ex centro radar degli Stati Uniti, i partiti della maggioranza di centrosinistra che governano la città. Pd, Idv, Psi e Lista civica.

Ultime notizie