domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ragusa, spunta nuovo teste: "Il...

Ragusa, spunta nuovo teste: “Il marito in macchina la notte della scomparsa”

Secondo gli investigatori, sarebbero anche altre le persone ad aver visto il marito in macchina che si aggirava nei dintorni della casa a tarda notte per poi allontanarsi, in direzione di Pisa

-

Ad un anno dalla scomparsa di Roberta Ragusa, spunta un nuovo testimone. L’uomo, interrogato e giudicato attendibile, ha spiegato agli inquirenti di aver visto, nella notte della scomparsa della quarantacinquenne di Gello (in provincia di Pisa), suo marito, che è al momento è l’unico indagato per omicidio volontario, in macchina insieme ad un altro uomo.

Secondo gli investigatori, sarebbero anche altre le persone ad aver visto il marito in macchina che si aggirava nei dintorni della casa a tarda notte per poi allontanarsi, in direzione di Pisa.

Un secondo testimone sostiene di aver visto una coppia, sempre intorno all’una di notte, litigare per la strada, senza riuscire a dare informazioni ulteriori ma non escludendo che si trattasse di Ragusa e del marito.

La versione data dal marito è completamente diversa, visto che l’uomo ha sempre dichiarato di essere andato a letto intorno alla mezzanotte del 13 gennaio 2012 e di essersi accorto dell’assenza di Roberta l’indomani mattina intorno alle 6, orario in cui avrebbe dato immediatamente l’allarme.

Gli investigatori, che sono arrivati al testimone grazie ad alcune voci raccolte in paese, torneranno all’attacco nei prossimi giorni con una battuta di ricerca nei boschi dei dintorni e sul lago di Massaciuccoli, che verrà scandagliato attentamente.

Ultime notizie

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza al 36,29% alle ore 19

I dati sull'affluenza alle urne alle ore 19 del 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana

Fiorentina-Torino, le immagini della gara

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: affluenza al 29,71% alle ore 19

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari: alle ore 19 del 20 settembre ha votato il 29,71%