A luglio, dopo i monitoraggi e le verifiche, il ponte fu subito riaperto ai pedoni, alle biciclette e ai motorini, poi nel mese di novembre, dopo l’autorizzazione a operare sulla struttura, concessa dal Ctu nominato dal Tribunale, è stato eseguito un intervento di consolidamento provvisorio.

Da domani il ponte mediceo sarà infine riaperto al transito per i mezzi di peso inferiore a 80 quintali, che potranno circolare in senso unico alternato, senza semaforo con precedenza per chi viene da san Clemente.

“Lo scorso 17 dicembre, appena conclusi i lavori – precisa l’ingegner Maria Teresa Carosella, della Direzione Viabilità della Provincia – sono state effettuate le prove di carico sul ponte, sia statiche che dinamiche, che hanno permesso di collaudare l’intervento eseguito e quindi, a seguito dei risultati positivi, di consentire il transito di mezzi leggeri, fino a 8 tonnellate di peso”.