lunedì, 29 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSempre più imprenditrici straniere

Sempre più imprenditrici straniere

Aumenta l'imprenditoria femminile nella nostra regione, ma a crescere è soprattutto il numero di imprese guidate da donne straniere.

-

Nel 2007, le imprese femminile sono cresciute di 643 unita’ (+0,7%) contro un -943 (-0,3%) delle restanti, con un’incidenza del 23% sul tessuto imprenditoriale regionale. A questa crescita non corrisponde però un altrettanto positivo sviluppo del numero di imprenditrici toscane, che hanno fatto segnare un -0,8%.

Aumentano invece le imprenditrici straniere: +8,3% quelle comunitarie, soprattutto provenienti da Romania e Repubblica Ceca; +6,2%, le extra-comuntarie, grazie alle presenze cinesi, senegalesi e pachistane. E le donne ricoprono sempre più spesso un ruolo di amministratrice (+1,5% ,+0,3% i colleghi maschi), ma diminuiscono in veste di socie (-2,2%, -3,9%), titolari (-0,1%, +0,1%) o in altre cariche (-0,9%, -2,0%).

Le imprese guidate da donne sono aumentate soprattutto nei settori costruzioni (+7,6%, +244; rimanenti +3,4% e +2.080) e nei servizi alle imprese (+4%, +478), dove si osservano punte alte nelle attivita’ immobiliari (+291, +4,9%), e di consulenza professionale e imprenditoriale (+171, +4,1%). Diminuiscono, invece, nel settore dell’agricoltura (-146 imprese rosa, cioe’ -1%). Sono in leggera flessione, per la prima volta dal 2003, nel commercio (-0,5%, ossia -154 imprese), soprattutto in quello al dettaglio che perde 206 imprese (-1,0%); e nel manifatturiero (-0,2%, ossia -22 imprese), a causa del comparto moda (-99 imprese, -1,4%).

Ultime notizie