giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSospiro di sollievo per le...

Sospiro di sollievo per le farmacie: arrestati due ”serial” rapinatori

I due (entrambi fiorentini, di 27 e 38 anni) sono stati catturati ieri dalla Mobile, in un'operazione organizzata in seguito all’incremento delle rapine in farmacie nel capoluogo toscano registrato negli ultimi giorni. I rapinatori sono stati fermati dopo un rocambolesco inseguimento.

-

L’inseguimento, la tentata fuga a piedi e infine la cattura. Due “serial” rapinatori di farmacie sono finiti ieri in manette, dopo un rocambolesco inseguimento da parte della polizia.

L’OPERAZIONE. A catturare i due, intorno alle 19.30 di ieri, sono stati gli uomini della Sezione Antirapina coordinati da Alessandro Ausenda. Gli agenti avevano organizzato, nel corso della giornata di ieri, una capillare attività di prevenzione concentrando le “macchine civetta” nelle zone considerate particolarmente a rischio. L’iniziativa era stata disposta dal Questore Zonno a seguito dell’incremento del fenomeno delle rapine alle farmacie nel capoluogo toscano degli ultimi giorni. L’ordinanza prevedeva una divisione capillare della città tra polizia e carabinieri in zone di competenza per il controllo del territorio, sommata ad una complessa attività investigativa messa in atto dal capo della mobile Filippo Ferri al fine di restringere il cerchio d’azione di questi criminali seriali.

L’INSEGUIMENTO. E il piano “antirapina” non ha tardato a dare i suoi frutti e ieri gli investigatori hanno colto in flagranza due malviventi. I due, entrambi armati di trincetto e con il volto coperto da caschi da moto, dopo aver rapinato una farmacia in via Vittorio Emanuele erano fuggiti a bordo di uno scouter rubato, inseguiti dalla polizia. Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento a sirene spiegate fino a via Pagnini, dove il ciclomotore si è scontrato contro un’auto che procedeva in senso contrario. I rapinatori, bottino alla mano, hanno tentato allora di darsi alla fuga a piedi prendendo direzioni contrarie, ma la loro corsa non ha trovato scampo, finendo in manette rispettivamente uno in via Lambruschini, l’altro in via Barbera.

I RAPINATORI. Si tratta di due fiorentini (di 38 e 27 anni): il più giovane con numerosi precedenti di polizia anche per reati contro il patrimonio, l’altro incensurato. Perquisiti, sono stati entrambi trovati in possesso dei taglierini utilizzati per appropriasi poco prima della somma di 331 euro in contanti, che è trovata addosso al 27enne. Nelle loro abitazioni sono stati trovati alcuni caschi, presumibilmente utilizzati in altre rapine, e a casa del 27enne anche vario materiale di provenienza furtiva: carte di credito, documenti di terzi, mazzi di chiavi di appartamenti e altro ancora.

I COLPI. Dalle prime risultanze investigative, sarebbero al momento attribuibili agli arrestati almeno altre 4 rapine ad altrettante farmacie consumate nelle ultime 2 settimane a Firenze in via Quintino Sella, via Marconi, Bellariva, e infine un’altra proprio alla stessa farmacia di via Vittorio Emanuele.

Ultime notizie