Il tribunale di Firenze ha accertato che i due imprenditori costruirono un ponteggio dopo l’incidente.

Per l’accaduto i titolari dell’azienda, della provincia di Palermo, furono condannati a uno e due mesi di reclusione con l’accusa di lesioni colpose gravissime, mentre la decisione del giudice di oggi li condanna a un anno e due mesi.