giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTossicodipendente picchiava e minacciava i...

Tossicodipendente picchiava e minacciava i genitori per ottenere i soldi

Viveva in zona Peretola con il padre e la madre il tossicodipendente fiorentino che picchiava e minacciava i propri genitori costringendoli di fatto a consegnargli i soldi necessari a procurarsi la droga.

-

Viveva in zona Peretola con il padre e la madre il tossicodipendente fiorentino che picchiava e minacciava i propri genitori costringendoli di fatto a consegnargli i soldi necessari a procurarsi la droga.

 

VENDEVA QUALSIASI COSA TROVASSE. L’uomo, un trentacinquenne fiorentino tossicodipendente e con problemi di alcol, da settembre scorso si procurava denaro vendendo tutti gli oggetti che trovava in casa e sottraendo al padre il denaro guadagnato con la sua professione di operaio, circa 1.100 euro al mese.

LA DENUNCIA DEI GENITORI. Le indagini erano partite dopo la denuncia dei genitori stessi, giunti più volte a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. I due coniugi erano ormai ridotti in povertà. Potevano permettersi solo pane e olio e nascondevano quei pochi soldi che riuscivano a salvare dalla furia del figlio negli indumenti intimi.

IN CUSTODIA CAUTELARE. Ieri sera la vicenda e’ arrivata all’epilogo, con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare per maltrattamenti emessa dal gip. Il trentacinquenne è stato quindi arrestato dai carabinieri.

Ultime notizie