venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTramvia al polo scientifico di...

Tramvia al polo scientifico di Sesto Fiorentino: Giani propone un nuovo percorso

Dopo aver bocciato il passaggio diretto della linea 2 della tramvia nel polo scientifico e tecnologico di Sesto Fiorentino, il presidente della Regione Giani propone una terza via: un nuovo percorso "sdoppiato"

-

Portare il percorso della linea 2 della tramvia di Firenze fino al polo scientifico di Sesto Fiorentino: sì, no, forse. Il dibattito sul prolungamento della T2 entra nel vivo. Dopo un iniziale stop alle due fermate del tram dentro il campus sestese, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani cerca una mediazione aprendo alla possibilità di un passaggio dei binari al nuovo liceo Agnoletti, più vicino al grande isolato che comprende anche università, Cnr e istituti di ricerca. Nelle settimane scorse il governatore si era detto contrario a un percorso a “zig zag” dentro il polo, suscitando la levata di scudi di molte forze politiche, compresi gli esponenti del PD presenti nel Consiglio Comunale di Firenze.

Il percorso della tramvia di Firenze fino al polo scientifico di Sesto Fiorentino

Nel progetto iniziale il prolungamento del percorso della linea 2 avrebbe dovuto portare la tramvia dall’aeroporto di Firenze fino a Castello e Sesto Fiorentino, con due fermate all’interno del polo scientifico e tecnologico. Questo tracciato all’interno del campus universitario è stato però bocciato da Giani, per rendere il viaggio del tram più lineare e rapido, accorciando così i tempi di percorrenza e permettendo la fermata dei convogli direttamente nella centrale piazza del Mercato e non solo vicino all’istituto Calamandrei, come previsto finora.

Questo, in sostanza, il ragionamento: meglio lambire il campus, che passarci nel mezzo, per portare la tramvia fino al cuore di Sesto fiorentino e risparmiare minuti preziosi che spingeranno i cittadini a lasciare a casa l’auto. La questione però ha creato polemiche e Giani ha avanzato un’ulteriore ipotesi.

Il tracciato alternativo per il polo universitario e tecnologico

Una delle idee su cui stanno lavorando i tecnici è modificare il progetto della linea 2.2 della tramvia per allungare il percorso fino al centro di Sesto Fiorentino (come indicato dal presidente della Regione), ma aggiungendo una biforcazione dei binari più a nord del progetto originario, con un breve braccio di andata e di ritorno che faccia arrivare i vagoni più vicino al polo scientifico.

Giani ha dato la sua disponibilità a un tracciato alternativo, “più lineare e appetibile”. “Basta un collegamento a una staffa a servizio del Polo, per l’appunto dove si sta costruendo, e la Regione ci sta mettendo 10milioni di euro, il nuovo liceo Agnoletti – ha detto il governatore -. Con questa fermata attraverso un collegamento di staffa che potremmo chiamare Agnoletti in omaggio al Liceo, ecco che si può trovare una soluzione che diventa la sintesi fra i sindaci, la Regione che in quel tratto mette le risorse, e l’università”.

Tramvia fino al polo scientifico di Sesto: discussione ancora aperta

Di fatto il tratto nel campus sarebbe accorciato, ma non lo lascerebbe sfornito del tutto, dando la possibilità di prevedere diversi tipi di percorrenza: tram veloci per il centro di Sesto senza fermate intermedie (e senza passaggio nel polo scientifico) e corse con tempi di viaggio leggermente superiori che invece servono anche l’area universitaria.

Tramvia: quando l’inizio dei lavori per Firenze sud, Campo di Marte e Piagge

Certo è che la tramvia fino al polo scientifico di Sesto Fiorentino viaggia adesso solo nel campo delle pure ipotesi: il percorso è ancora lungo, serviranno verifiche tecniche e confronti tra Comune di Firenze, amministrazione sestese, Università e Regione Toscana.

Ultime notizie