rendering tramvia 3.2

Due tunnel contro il traffico: è questa l’idea lanciata da Dario Nardella, sindaco di Firenze in corsa per la riconferma, durante la presentazione del programma elettorale di coalizione. Due sottoattraversamenti per interrare il traffico delle auto e degli altri veicoli in piazza Beccaria e piazza della Libertà in vista delle nuove linee della tramvia.

Tramvia Firenze, due tunnel contro il traffico

Il modello è quello del tunnel alla Fortezza da Basso, tra viale Milton e viale Strozzi. In quel tratto il traffico passa al di sotto della superficie per 250 metri, lasciando la strada liberata alla tramvia.

Proprio in vista della realizzazione delle nuove linee Nardella ha avanzato l’idea dei due tunnel contro il traffico. “La nostra proposta – ha detto presentando il programma elettorale – è quella di lavorare su piazza Beccaria e piazza della Libertà attraverso un interramento del traffico veicolare, come già abbiamo fatto ad esempio alla Fortezza. in questo modo non solo si garantiranno più aree pedonali, ma ci sarà un minore impatto sul territorio”.

Tramvia, l’idea di Nardella: due tunnel contro il traffico

Una soluzione che riguarderebbe in primis la futura linea 3 verso Firenze sud e Bagno a Ripoli. Per la quale, ha annunciato Nardella, i lavori cominceranno entro il 2020 e si concluderanno entro il 2023. I due tunnel consentirebbero, secondo il sindaco, di alleviare il disagio dell’attraversamento sui viali del tram, deviando il traffico in corrispondenza di due nodi cruciali.

Sempre in tema di tramvia, il progetto della linea 4 Leopolda-Piagge sarà presentato il prossimo sabato 4 maggio alle 11 al Teatro delle Spiagge.