martedì, 26 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Un passo avanti per Castello

Un passo avanti per Castello

-

La variante è necessaria per localizzare nell’area il centro direzione della Provincia di Firenze e il nuovo campus scolastico per l’istruzione superiore.

I due insediamenti, rispettivamente di 22.000 metri quadrati e 45.000 metri quadrati di Sul (superficie utile lorda), non erano infatti previsti nel piano finora vigente a differenza della sede della Regione Toscana. Ma erano già contenuti nel protocollo d’intesa sottoscritto nel 2006 tra Comune, Provincia e Regione in merito all’area di Castello.

“Con questo atto diamo attuazione a quanto previsto nel protocollo – ribadisce l’assessore Biagi – e diamo il via alle procedure per il necessario accordo di pianificazione tra gli enti interessati. Procedure che, questo è il nostro obiettivo, dovrebbero concludersi entro l’attuale mandato amministrativo di Comune e Provincia”.

Ultime notizie

Test sierologici sul Covid-19 (gratis), al via le chiamate della Croce Rossa

Parte l'indagine sulla sieroprevalenza, servirà a mappare in tutta Italia la situazione del coronavirus. I volontari della Cri stanno telefonando ai cittadini selezionati dall'Istat

Coronavirus, la mappa del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione

Coronavirus, solo cinque nuovi casi in Toscana

È l'aumento giornaliero più basso dal 2 marzo. Le ultime notizie di oggi, 25 maggio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Palestra, il rimborso dell’abbonamento dopo il lockdown per il Covid-19

Il decreto rilancio prevede la possibilità di chiedere un rimborso del periodo in cui non si è potuto usufruire degli abbonamenti nei centri sportivi