sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Una discarica a cielo aperto...

Una discarica a cielo aperto nell’empolese

Eternit, pneumatici, carcasse di auto e altri rifiuti pericolosi scaricati abusivamente in un'area boschiva nel Comune di Capraia e Limite, a pochi metri da un canale di acque sorgive. Moglie e marito nei guai.

-

Eternit, pneumatici, carcasse di elettrodomestici e altri rifiuti pericolosi scaricati abusivamente in un’area boschiva di Pulignano, nel Comune di Capraia e Limite sull’Arno.

L’INDAGINE DELLA FINANZA. Questo il panorama che ieri si è presentato alla Guardia di Finanza di Pisa e alle Fiamme Gialle di Empoli, che da qualche giorno monitoravano il territorio, anche attraverso l’uso di elicotteri. Sull’area, immediatamente posta sotto sequestro, sono stati trovati rifiuti di ogni genere: pezzi di eternit, rottami di elettrodomestici (tra cui frigoriferi contenenti C.F.C.), carcasse di auto e motoveicoli, pneumatici, cisterne in ferro, vecchi macchinari industriali e agricoli, scarti di materiale elettrico e batterie, plastica, fusti contenenti residui di olio lubrificante, resti di vestiti e mobili.

3.000 MQ DI RIFIUTI. I rifiuti erano accumulati in modo completamente abusivo su un terreno di 3.000 mq non impermeabilizzato e senza alcun particolare accorgimento per impedire l’inquinamento del suolo. L’area sequestrata, di proprietà di una famiglia artigianale locale impegnata nella lavorazione del ferro, si trova a pochi metri da un canale di raccolta di acque sorgive.

LA PENA. Moglie e marito sono ora stati segnalati all’Autorità Giudiziaria di Firenze e rischiano da sei mesi a due anni di carcere, più il pagamento di un’ammenda da 2.600 a 26 mila euro.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin