giovedì, 21 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaVaccino antinfluenzale in Toscana 2021:...

Vaccino antinfluenzale in Toscana 2021: quando si fa e a chi spetta gratis

Al via a fine ottobre la somministrazione del vaccino antinfluenzale in Toscana: quando si fa nel 2021, dove e per chi non è a pagamento

-

Inizia la campagna per il vaccino antinfluenzale 2021 in Toscana, a partire dai soggetti fragili per poi passare a chi spetta gratis. La Regione ha annunciato di aver acquistato oltre 1 milione di dosi e in alcuni casi il siero contro l’influenza sarà somministrato insieme alla terza dose anti-Covid. Ecco quando e dove si fa il vaccino antinfluenzale in Toscana, con le date del calendario 2021 stabilito dagli uffici regionali.

Quando si fa il vaccino antinfluenzale in Toscana: si parte il 25 ottobre 2021

I primi a essere immunizzati contro l’influenza stagionale, come indicato dal Ministero della Salute, saranno le persone con più di 70 anni affette da due patologie gravi indicate dal piano nazionale o da una sola malattia se ha provocato complicanze. Per questi pazienti, anche in Toscana, dal 25 ottobre 2021 sarà somministrato il vaccino antinfluenzale quadrivalente adiuvato.

Poi entro la metà di novembre inizierà la campagna nelle  RSA con vaccini quadrivalenti ad alte dosi. Dagli ultimi 10 giorni di novembre 2021 il vaccino antinfluenzale quadrivalente (per adulti e nella versione pediatrica per bambini) andrà agli altri soggetti a cui spetta gratis, compresi gli operatori sanitari, i lavoratori dei servizi essenziali e i donatori di sangue. Questo calendario, ha spiegato il presidente della Regione Eugenio Giani, è stato stilato in base alle “valutazioni inerenti al fatto che negli ultimi anni l’epidemia influenzale si è manifestata, in Toscana, soprattutto nei primi mesi dell’anno”.

Vaccino antinfluenzale in Toscana, dove farlo e a chi spetta gratis (anziani, malati, donatori di sangue)

Ci sono delle categorie, più soggette alle complicazioni legate all’influenza, per cui il vaccino è raccomandato: le persone individuate nella circolare del Ministero della Salute possono farlo gratuitamente dal proprio medico curante oppure nei centri vaccinali della Asl.

Si va dagli over 65 alle donne in gravidanza fino ai ricoverati nelle Rsa e alle persone affette da patologie croniche e gravi. E ancora i familiari di pazienti ad alto rischio di complicanze, il personale del servizio sanitario regionale, i lavoratori dei servizi pubblici essenziali (forze dell’ordine, vigili del fuoco, protezione civile, volontari dei servizi sanitari d’emergenza, addetti a poste e telecomunicazioni, personale degli asili e delle scuole), chi per lavoro è a contatto con animali (dagli allevatori ai veterinari).

Anche i donatori di sangue hanno diritto a fare gratis il vaccino antinfluenzale, con il tesserino associativo o l’autocertificazione. La lista completa è disponibile sul sito della Regione a questo link. Per le altre categorie il vaccino antinfluenzale in Toscana è a pagamento e potrà essere comprato in farmacia nei prossimi mesi, in base alla disponibilità delle dosi, con un costo tra i 10 e i 25 euro.

Chi fa la terza dose anti-Covid e la vaccinazione contro l’influenza

Come previsto dalla circolare del Ministero della Salute del 2 ottobre 2021, alcuni utenti come ad esempio gli over 80, i pazienti ultrafragili, gli ospiti delle Rsa e il personale sanitario potranno ricevere contemporaneamente il vaccino contro l’influenza (gratis) e la terza dose anti-Covid, durante la stessa seduta vaccinale.

In base al piano nazionale la priorità sarà comunque data alla terza dose contro il coronavirus, che sarà fatta prima del vaccino antinfluenzale nel caso quest’ultimo non sia ancora disponibile.

Ultime notizie