giovedì, 25 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Ztl e corsie preferenziali, in...

Ztl e corsie preferenziali, in arrivo nuove porte telematiche in città

Lo annuncia l'assessore Bonaccorsi: ''Basta con i furbetti. Visto che i cartelli, seppur chiari ed espliciti, non bastano a far rispettare le regole, blinderemo le aree pedonali, la ztl e le corsie preferenziali''. Ecco dove arriveranno le nuove telecamere.

-

Linea dura contro i “furbetti” di Ztl e preferenziali.

DOVE. “Basta con i furbetti. Visto che i cartelli, seppur chiari ed espliciti, non bastano a far rispettare le regole, blinderemo le aree pedonali, la ztl e le corsie preferenziali con gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia, come porte telematiche e pilomat”. Sono le parole dell’assessore alla mobilità Filippo Bonaccorsi, che annuncia che da qui alla fine del mandato amministrativo “procederemo a collocare telecamere negli accessi alla ztl e sulle corsie preferenziali non ancora sorvegliati dalle porte telematiche”. A questo proposito, a primavera inizieranno i lavori per l’installazione di diciannove apparecchi a tutela dei percorsi riservati ai bus di via della Scala, via Ponte alle Mosse, via Guido Monaco, via Maragliano, via Benedetto Marcello, via degli Arazzieri, via Sestese, Ponte al Pino, via Coluccio Salutati, viale Corsica, via Vittorio Emanuele, via dell’Olivuzzo, via Gianpaolo Orsini, via Bracciolini e via Corridoni. Sono in corso le procedure per bandire la gara di appalto per l’affidamento dei lavori.

AREE PEDONALI. Per quanto riguarda le aree pedonali, l’assessore Bonaccorsi ha ricordato che sono in corso i lavori per installare i pilomat in via Tornabuoni sia sul lato di piazza Santa Trinita che su quello di piazza Antinori. “Vogliamo utilizzare la tecnologia per salvaguardare il centro storico e non solo. L’installazione delle porte telematiche e dei pilomat vanno appunto nella direzione della maggiore tutela della città e dei residenti”, ha sottolineato.

MULTE. E intanto entrano definitivamente in servizio le porte telematiche a protezione di corsie riservate di lungarno Diaz (collocata all’incrocio tra il lungarno e piazza Mentana), viale Strozzi (tra viale Strozzi e via Dionisi) e piazza Pitti (all’incrocio tra la piazza e piazza San Felice) e dell’area pedonale di via dei Bardi-via Guicciardini (apparecchio collocato tra via dei Bardi e Costa al Pozzo). Domani termina infatti il pre-esercizio di questi apparecchi che da venerdì inizieranno i rilievi delle violazioni e quindi le contravvenzioni ai veicoli non autorizzati al transito. Il pre-esercizio si è protratto più del consueto data la particolare disciplina vigente nelle corsie riservate di Diaz, Pitti e Strozzi e nell’area pedonale di via dei Bardi-via Guiccardini, che ha reso necessarie maggiori verifiche da parte della polizia municipale.

Ultime notizie

Zone rosse in Toscana: in arrivo micro-lockdown contro le varianti del Covid

Da Pistoia a Siena passando da alcuni comuni dell'empolese (Firenze:) si pensa a micro zone rosse in Toscana per fermare l'avanzata delle varianti del Covid

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Zona arancione e rossa: visita a congiunti, fidanzati e amici fuori comune

Il nuovo decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

I comuni della Toscana in zona rossa e quelli a rischio

Alta l'allerta per le varianti del Covid-19. La lista dei comuni a rischio zona rossa si allunga e la Regione potrebbe decidere nelle prossime ore insieme ai sindaci nuovi territori rossi