domenica, 4 Dicembre 2022
- Pubblicità -
HomeSezioniFiorentinaLa Fiorentina riparte. Successo anche...

La Fiorentina riparte. Successo anche con la Samp

Quarta vittoria consecutiva per gli uomini di Vincenzo Italiano tra campionato e Conference League. Al Ferraris vittoria per 2-0

-

- Pubblicità -

La Liguria porta bene ai viola che dopo aver vinto contro lo Spezia battono anche la Sampdoria (2-0) e ripartono in campionato. In apertura la rete di Bonaventura, poi Milenkovic segna il raddoppio. È il quarto successo consecutivo tra campionato e Conference League. Viola con Jovic al centro dell’attacca, poi sostituito da Cabral, Samp col giovane Montevago in attacco al fianco di Caputo.

La partita

La Fiorentina parte forte e dopo 4 minuti passa in vantaggio. Kouame, velocissimo, serve Ikonè che lancia in profondità Dodò sulla destra. Passaggio per Bonaventura che batte Audero per l’1-0. La Fiorentina si fa vedere ancora con Ikone che salta Audero e serve a centro area Kouame ma il tiro viene ribattuto da Ferrari. La Samp ci prova su punizione al 30’ con Villar ma la palla è preda dei viola che ripartono con Bonaventura. Jovic, al momento di saltare in area, va a terra su una spallata di Villar. L’arbitro Marinelli prima concede il rigore, poi dopo aver consultato il Var ribalta la decisione. Nella ripresa la partita non cambia molto. Al 57’ Bonaventura stacca di testa su cross di Mandragora ma la sfera finisce sopra la traversa. Dopo un paio di minuti arriva il raddoppio. Mandragora crossa in area e Milenkovic stacca e di testa batte Audero per il 2-0 dei viola. Bonaventura all’87’ sfiora il terzo gol e questa volta è Audero a ribattere di piede. I viola migliorano la classifica e mercoledì si torna in campo, al Franchi (alle 20,45) col turno infrasettimanale contro la Salernitana.

L’allenatore

- Pubblicità -

Soddisfatto, a fine gara, Vincenzo Italiano. “Dobbiamo cercare questa continuità perché eravamo in grosso ritardo in campionato. Nelle ultime due partite buon approccio e grande orgoglio. Milenkovic sta crescendo. Ha avuto un problema che l’ha tenuto fuori per un bel po’. Quando è rientrato non era il Nikola che vediamo adesso. I centimetri vanno sfruttati e nelle due gare è stato bravissimo ad approfittarne e a trovare gli spazi. Era un bel po’ che non segnava con continuità, ci teniamo stretti queste due reti che ci hanno portato soddisfazioni. Avevamo un po’ di gente non al 100%, abbiamo avuto tanti piccoli infortuni che hanno rallentato la crescita di molti ragazzi. Alcune partite non ci hanno sorriso con tante occasioni costruite e molti errori davanti alla porta. Ora invece tutti in grande crescita, conta lo spirito con cui si affrontano le partite ed è quello che fa la differenza. Stiamo migliorando la classifica, entrare in campo con una testa diversa – conclude Italiano – fa la differenza e noi lo stiamo facendo”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -