venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniFiorentinaUna tripletta di Vlahovic schianta...

Una tripletta di Vlahovic schianta lo Spezia

Ancora una bella partita per Saponara

-

Vlahovic protagonista della vittoria della Fiorentina sullo spezia. Una tripletta che regala tre punti alla squadra viola che torna, così, a ridosso della zona europea.

Oltre alla gran gara dell’attaccante serbo, adesso a quota 8 nella classifica dei cannonieri, da sottolineare la bella prova di Saponara. Italiano davanti al suo passato sceglie Sottil con Vlahovic ed il già citato Saponara in attacco.

In difesa gioca Venuti, a centrocampo Bonaventura e Castrovilli. La viola si presenta, dal 1° minuto, con sette giocatori italiani in campo. Thiago Motta deve fare a meno, all’ultimo secondo, di Hristov e sceglie Erlic appena recuperato.

Primo Tempo

Prima parte di gara con poche emozioni. al 15’ ci prova Castrovilli ma il tiro è debole. Poi in avanti si fanno vedere sia Vlahovic di sinistro che Sottil con Provedel bravo a respingere il tiro. Al 40’ Gyasi salta in area con la mano alta, i viola chiedono il rigore che l’arbitro Giua non vede.

Richiamato al Var il direttore di gara decreta il penalty che Vlahovic realizza dopo il rifiuto col Cagliari, domenica scorsa. Si va al riposo con la Fiorentina avanti.

Secondo Tempo

Lo Spezia prova a pareggiare al 60’ con Maggiore ma il tiro è parato da Terracciano. Passa un minuto e si concretizza un triangolo tra Odriozola e Saponara, che tocca di tacco e con lo spagnolo che serve a centro area Vlahovic che segna il suo secondo gol.

Al 66’ è lo stesso Odriozola a tentare il tiro che esce fuori di pochissimo. Al 74’ Callejon serve con un assist ancora Vlahovic che ancora una volta segna. È il 3-0 della Fiorentina, grazie alla tripletta dell’attaccante. Non succede più niente ed i viola adesso si preparano alla trasferta di sabato, a Torino, contro la Juventus. E la viola ci arriva con tre punti di vantaggio, in classifica.

L’allenatore

Felice Vincenzo Italiano a fine gara. “Abbiamo reagito alla sconfitta di mercoledì, oggi ho visto atteggiamento e personalità giusta con una partita ben giocata, una vittoria meritata. Sono contento per i nostri attaccanti. Oggi siamo stati bravi perché nelle prime giornate abbiamo avuto tante opportunità per realizzare dei gol in più, ma abbiamo sbagliato scelte o ultimo passaggio. Era un nostro difetto che dovevamo mettere a posto, sono contento – aggiunge il tecnico viola – perché due assist sono arrivati da due calciatori subentrati e questa doveva essere la reazione da squadra dopo una sconfitta. Continuiamo ad avere alti e bassi e parlare di obiettivi ancora per me è presto, dobbiamo cercare di crescere e migliorare, siamo in una zona di classifica bella, siamo a ridosso delle big e l’obiettivo è sfruttare tutte le nostre capacità. Mi fa ben sperare questo atteggiamento, così come lo spirito di oggi dei due subentrati. Lavoreremo per crescere sempre. Penso che gli attaccanti trovino linfa vitale nel gol, quando crei e non segni un po’ di malumore esce e quando in una partita ne segni tre non vedi l’ora di ripartire e preparare una partita difficile come quella che andremo ad affrontare sabato”.

Ultime notizie