sabato, 24 Luglio 2021
Pubblicità
HomeRubricheFood ReporterRistorante Element, da Hong Kong a Firenze: la cucina cantonese è "slow"

Ristorante Element, da Hong Kong a Firenze: la cucina cantonese è “slow”

I piatti della cucina tradizionale cantonese sono i protagonisti della cucina dello chef Kin Cheung nel raffinato ristorante di via Pratese (zona Osmannoro)

-

L’alta cucina di Hong Kong è arrivata a Firenze, più precisamente in via Pratese, vicino all’Osmannoro: nonostante il periodo non proprio favorevole, è nato il ristorante “Element” che vede ai fornelli la presenza Kin Cheung, uno dei nomi più affermati della cucina asiatica nel nostro Paese.

Autoctono di Hong Kong, questo giovane chef ha ricevuto il titolo di Blue Ribbon Knight dalla WRCA (World Restaurant Cate Association), un riconoscimento pari alle nostre Stelle Michelin, e ha deciso di portare in città i capisaldi della cucina cantonese attraverso la filosofia dello slow cooking.

I piatti della cucina cantonese del ristorante Element di Firenze: gli imperdibili Dim Sum

Come da tradizione, questa tecnica di cucina prevede lunghe cotture. Nel menu del ristorante Element di Firenze non possono mancare i classici Dim Sum, ovvero i ravioli ripieni di carne o crostacei, spesso sapientemente abbinati a ingredienti che appartengono invece al nostro territorio, come ad esempio i ravioli di tartufo al vapore ripieni di gamberi, da accompagnare ad un bicchiere di champagne piuttosto che di tè.

Imperdibili anche lo Cha Siu con salsa barbecue, l’astice grigliato con latte saltato e il petto d’anatra con foie gras e salsa di fichi. Spazio poi al tofu fritto, ai Bun ripieni di maiale caramellato cotto per 12 ore a bassa temperatura o alla coppa di suino cotta a 65 gradi per dodici ore, laccata con salsa di soia fermentata e miele. In attesa di poter vivere l’esperienza a pieno godendo della bellezza del locale sobrio e raffinato, è possibile ordinare online e prenotare i tavoli all’esterno.

Info utili

Ristorante Element
Via Pratese, 100, 50145 Firenze
Tel. 055 035 4699

Scopri agli altri ristoranti consigliati (e provati) dalla nostra food reporter

Laura Piccioli
Divoratrice seriale di pasta, cleptomane di pasticcini, amante del buon vino, di solito corro - e non solo al ristorante come si potrebbe banalmente pensare - ma giusto per limitare i miei sensi di colpa.

Ultimi articoli