venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportConsiel, ''passeggiata'' contro Udine

Consiel, ”passeggiata” contro Udine

I biancorossi fiorentini vincono con un secco 34 a 3 contro Udine.''Ipp'' Ippolito, protagonista in difesa, si concede anche il lusso di una meta.

-

I biancorossi fiorentini vincono con un secco 34 a 3 contro Udine, avversario sicuramente non facile: squadra atleticamente e fisicamente molto ben preparata. Nei primi 10 minuti sono gli ospiti a cercare più il gioco anche se la partita rimane di studio, con lunghi calci da una parte e dall’altra. L’unico pericolo del primo parziale nasce da un probabile avanti dei friulani, ma uno dei primi placcaggi di Ippolito riporta gli equilibri in campo. Da qui inizia la partita del Firenze che detterà legge fino alla fine del match.

La concentrazione dell’ex Wynne, le ripartenze di Moss e Chiostrini, coadiuvate da tutto il gruppo sono fatali per la difesa bianconera. Dopo un calcio piazzato realizzato da Wynne, al 27′ arriva la meritata meta di Centorrino che a dando manforte in mischia su una rolling maul si ritrova in mano il palllone per schiacciare in meta. Meta che sblocca ulteriormente il Consiel che dopo alcuni minuti chiude definitivamente la partita con le mete di Filippini e Paoletti. Si va al riposo con il punteggio che è lo specchio fedele della partita: 22 a 0.

Il Consiel centra il suo obiettivo al 13′ del secondo tempo con una delle più belle mete dell’anno realizzata da Centorrino: Falleri chiama Nava all’inserimento tra i tre quarti, l’ala fiorentina trova la breccia nella difesa avversaria, scarica a Rios che trova il sostegno di Centorrino che vola in meta, chapeau. Reazione dell’Udine che si infrange nel muro biancorosso, fino alla meritata meta del “man of the match” Ippolito, per lui anche gli applausi del folto pubblico accorso al Padovani. Il miglior regalo per il coach Paolo Ghelardi da anni anima del rugby fiorentino.

Ippolito a fine partita: “Sono contento per gli applausi, fanno sempre piacere, ma sono contento sopratutto per i cinque punti conquistati. Inizialmente abbiamo sofferto un pò il carico di lavoro in prospettiva del difficile finale di campionato. Dopo la vittoria contro Catania e la sconfitta in casa contro il Verona, il gruppo si è ancora più compattato, si gioisce e si piange tutti insieme. crediamo ancora nei play-off.” 

 

CONSIEL FIRENZE RUGBY 1931 – UDINE  34-3 (22-0)

CONSIEL FIRENZE RUGBY 1931: Wynne, Nava, Rios, Beretta (19′ p.t. Diodoro), Centorrino (29′ s.t. Sordini), Falleri, Morace, Santi, Ippolito, Moss (40′ s.t. Fortunati Rossi), Filippini, Parri, Paoletti (40′ s.t. Gambineri), Fanelli (19′ s.t. Soldi), Chiostrini.
A disp.: Cagna, Ben Taleb.
All.: Cerchi, Sordini

UDINE RUGBY: Lentini, Furlan (8′ s.t. Picogna), Stimpson, Lo Schiavo (8′ s.t. Bombonati), Munaro, Danil, Merlo, Ursache, Du Plessis (33′ s.t. Giannangeli), Vigna (12′ s.t. Folla), Giacomini, Sala, Mazzini, Girelli (12′ s.t. Venier), Copetti.
A disposizione: De Paoli, Scaviolo, Rea.
All.: Dalla Nora

Arbitro: Passacantando (L’Aquila)
Giudici di linea: Corda, Poggi Pollini.

Marcatori: p.t.: 18′ cp Wynne (3-0); 27′ mt Centorrino tr Wynne (10-0); 37′ mt Filippini tr Wynne (17-0); 40′ mt Paoletti (22-0); s.t.: 7′ cp Danil (22-3); 13′ mt Centorrino tr Wynne (29-3); 44′ mt Ippolito (34-3).

Note: 24′ p.t. c.g. Giacomini; 9′ s.t. c.g. Fanelli; 31′ s.t. c.g. Rios

Spettatori 500

Ultime notizie