mercoledì, 25 Maggio 2022
HomeSezioniTendenzeBitcoin in calo: effetto caro...

Bitcoin in calo: effetto caro energia anche sulla criptovaluta

-

Il numero di investitori italiani interessati alle criptomonete è cresciuto negli ultimi anni ed il Bitcoin è stata una delle valute digitali preferite per la differenziazione del portafoglio con delle criptovalute tanto che, secondo uno studio, il 18% degli italiani ha scelto di investirvi. Questa moneta continua a detenere il primato per capitalizzazione di mercato ed è al momento anche la valuta con il prezzo più elevato.

Nelle ultime settimane il prezzo della valuta ha subìto un calo importante. Sono tanti i fattori che hanno inciso sulla riduzione del valore, tra questi sicuramente l’aumento del costo dell’energia elettrica che ha portato ad un costo maggiore per il mining del Bitcoin ed in generale delle altre valute che possono essere minate. Nonostante il calo del prezzo non è crollato l’interesse per il Bitcoin e si continuano a registrare nuovi ingressi di capitale su questa moneta.

L’aumento dell’interesse da parte dei piccoli investitori ha portato le società finanziarie attive nel settore crypto a rendere più semplice la compravendita di questi assets.

Acquistare Bitcoin con gli exchange crypto

Al giorno d’oggi comprare bitcoin online non richiede particolari competenze tecniche e lo si può fare scegliendo tra vari metodi di pagamento. Facendo delle ricerche in rete ed informandosi sulle diverse possibilità si avrà anche l’opportunità di acquistare questa valuta senza commissioni, o comunque con dei costi sostenibili.

Non richiede particolari competenze tecniche e lo si può fare scegliendo tra vari metodi di pagamento. Facendo delle ricerche in rete ed informandosi sulle diverse possibilità si avrà anche l’opportunità di acquistare questa valuta senza commissioni, o comunque con dei costi sostenibili.

Uno dei migliori metodi per l’acquisto di Bitcoin è la creazione di un conto di investimento su un exchange crypto. Sono diverse le società che hanno ricevuto l’autorizzazione in Italia e che propongono ai loro clienti un’ampia gamma di criptomonete con cui investire, tra le quali ovviamente non può mancare il Bitcoin.

Scegliere un exchange crypto è una soluzione vantaggiosa perché ci si affida ad un servizio specializzato in questo settore e perché nella maggior parte dei casi vengono messi a disposizione dei clienti altri servizi crypto-correlati. Trattandosi di piattaforme incentrate sulle criptomonete in genere offrono dei costi di investimento inferiori rispetto ad altre soluzioni, in alcuni casi viene addirittura garantito l’acquisto senza alcuna commissione.

Comprare Bitcoin con le piattaforme di trading

Un’altra possibilità per acquistare Bitcoin e criptomonete prevede l’utilizzo di piattaforme di trading online. In questo caso non si tratta di piattaforme dedicate interamente al settore crypto, ma di società finanziarie che consentono ai clienti di fare trading con numerosi assets, tra cui anche le criptovalute.

Il vantaggio consiste nel poter differenziare con più semplicità il proprio portafoglio, gestendo con un unico conto di investimento sia posizioni con criptomonete che posizioni con assets non-cripto. Lo svantaggio è il numero limitato di criptomonete disponibili, svantaggio che non riguarda direttamente coloro che sono intenzionati solo ad acquistare Bitcoin, ma che potrebbe manifestarsi nel momento in cui si decidesse di aggiungere altcoins al proprio portafoglio.

Investire su BTC senza acquistare la moneta

Per investire su BTC in realtà non bisogna per forza possedere la moneta, lo si può fare anche senza acquistare Bitcoin. In questo caso ci si deve rivolgere a degli strumenti finanziari correlati alla criptovaluta, il metodo migliore è dedicarsi alla compravendita di CFD legati al BTC.

I Contract For Difference sono dei contratti che vengono legati ad un determinato asset ed il cui prezzo segue quello dell’asset stesso. Acquistando dei CFD sui Bitcoin si potranno di fatto aprire e chiudere posizioni finanziarie usando il prezzo del Bitcoin come riferimento, senza per questo dover acquistare e detenere davvero la criptomoneta.

Scegliere i CFD può rendere più snello l’investimento, soprattutto se questo stesso strumento finanziario viene già usato per operare con altri assets. Prima di procedere con gli investimenti con i contract for difference è bene però prendere in esame i costi di investimento e le commissioni che vengono applicate dalla società finanziaria a cui ci si vuole affidare.

Ultime notizie