Una maratonina… a sei zampe. E' in programma domenica 25 maggio, al parco delle Cascine, la terza edizione della “Maratonina a 6 zampe”. La manifestazione è organizzata dalla Pro Animals Onlus (www.proanimals.it) e gode del Patrocinio del Comune di Firenze: sarà unʼoccasione per divertirsi con il proprio amico a quattro zampe facendo anche un gesto di solidarietà per gli animali più sfortunati che sono stati abbandonati. Infatti, per iscriversi alla sgambata è necessario versare un contributo di 10 euro a “coppia”: tutto il ricavato andrà proprio in favore di cani e gatti randagi.

IL PERCORSO. Lo scopo – viene spiegato – è anche quello di sensibilizzare le persone al rispetto degli animali, soprattutto in vista del periodo estivo quando solitamente gli abbandoni aumentano. Il percorso della maratonina è tracciato allʼinterno del parco, lontano dal traffico, e si sviluppa in due giri di 3.735 metri ciascuno. Si parte dal lato sud del prato del Quercione, a ridosso del piazzale Kennedy, si prosegue fino a intersecare via del Pegaso, si arriva al prato delle Cornacchie, si entra nel viale delle otto viottole in prossimità dellʼanfiteatro si prosegue fino al piazzaletto dellʼindiano, si rientra nel viale dellʼIndiano fino allʼarrivo al piazzale Kennedy. Sempre nel piazzale Kennedy verranno istituiti i punti di accoglienza e per le iscrizioni, che saranno attivi dalle 8 della mattina. E' comunque consigliabile – avvertono gli organizzatori – provvedere alle iscrizioni preventivamente, per evitare lʼaffollamento ai gazebo e anche per consentire una migliore programmazione dellʼevento.

ISCRIZIONI. Per iscriversi basta scaricare dal sito il modulo e poi inviarlo via email a: [email protected], specificando nellʼoggetto della mail “iscrizione a maratonina 2014”. Chiunque invii lʼiscrizione via email potrà presentarsi la mattina stessa ai gazebo per firmarla e ricevere la busta con pettorine, gadget e attestato di partecipazione, evitando la fila. Il pagamento della quota di iscrizione avverrà comunque la mattina stessa della gara. Sono previste anche aree particolari, nel prato del Quercione a ridosso del punto di partenza, dove potranno essere svolte attività di gioco ed educazione cinofila in collaborazione con istruttori del Siua (Scuola internazionale uomo/animale). Saranno presenti anche medici veterinari.