Tiziano ha iniziato quasi per caso insieme alla moglie. Pian piano ha scoperto i segreti del contadino urbano. “Ci vuole pazienza e costanza per coltivare un pezzetto di terreno”, dice.  A lui e alla consorte, dopo aver partecipato al bando pubblico, è stato affidato uno dei 170 orti sociali presenti nel Q5: piccoli appezzamenti, che il Quartiere concede, gratuitamente, a anziani e famiglia perché coltivino ortaggi e verdura.

Un progetto che ora cresce. Arrivano novità per gli orti sociali di via Pietro Dazzi, ritagliati nelle campagne proprio dietro l’ospedale fiorentino di Careggi. L’appezzamento che confina con i campi dei contadini urbani diventerà presto un giardino-laboratorio. “Stiamo lavorando per realizzare una nuova area verde che sarà messa a disposizione della popolazione”, spiega il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli, nella video-intervista de Il Reporter.

“Abbiamo in mente di allargare il progetto degli orti sociali – annuncia – vista la presenza di tanti olivi nella zona confinate, stiamo pensando di creare un'oliveta sociale: ogni porzione di territorio sarà assegnata con lo stesso meccanismo degli orti sociali. Un modo per custodire meglio il territorio e per sperimentare nuove forme di partecipazione”.

LE VIDEO-INTERVISTE QUARTIERE PER QUARTIERE

Ogni mese, Il Reporter gira per le strade dei quartieri fiorentini, raccontando cosa sta succedendo,  grazie a interviste ai protagonisti. Tutti i video sono disponibili nella sezione dedicata e anche sul canale Youtube de Il Reporter.